27 Ottobre 2022

Il rapporto Web Almanac 2022 rileva che l’adozione di WordPress è in crescita, ed aggiunge nuovi dati e statistiche per i Page Builder

Interessanti sorprese sulla diffusione di WordPress e nuove metriche utilizzate per una comparazione con altri CMS.

Print Friendly, PDF & Email

HTTP Archive ha pubblicato il suo rapporto annuale sullo stato del Web, il Web Almanac 2022. Il report contiene dati sul contenuto della pagina, sull’esperienza utente, sulla pubblicazione e sulla distribuzione dei contenuti con approfondimenti contestuali di esperti in materia. Attinge da un set di dati che valuta milioni di pagine Web ed è continuamente aggiornato su base mensile. Le metriche della scansione di giugno 2022, utilizzate per il rapporto, possono essere interrogate pubblicamente  su BigQuery.

Il capitolo CMS è di particolare interesse per gli utenti di WordPress e gli sviluppatori di prodotti. Il set di dati di HTTP Archive, basato sulla  definizione di CMS di Wappalyzer  , ha identificato più di 270 diversi CMS. WordPress è ancora leader del mercato con il 35% di adozione sui dispositivi mobili, seguito da Wix (2%), Joomla (1,8%), Drupal (1,6%) e Squarespace (1,0%).

In contrasto con le statistiche di W3Tech, che mostrano la quota di mercato di WordPress in calo da marzo a giugno 2022 e poi stabile, il Web Almanac mostra WordPress in aumento dell’1,4% rispetto al 2021 su dispositivi mobili e dello 0,2% rispetto al 2021 su desktop. Le metodologie differiscono in quanto W3Tech include solo i primi 10 milioni di siti Web nelle sue statistiche, come definito dalla  lista dei primi 10 milioni di Alexa  e dalla  lista dei primi 1 milione di Tranco  . Il set di dati di Web Almanac comprende 8.360.179 siti Web, di cui 7.905.956 sono siti Web mobili e 5.428.235 siti Web desktop.

Drupal e Joomla stanno lentamente diminuendo e Wix è cresciuto negli ultimi tre anni, sebbene rappresenti ancora solo il 2% del mercato dei CMS.

La novità nei dati di quest’anno sono i primi cinque costruttori di pagine di WordPress. Il rilevamento di Wappalyzer ha rilevato che il 34% dei siti Web WordPress nel set di dati utilizza un plug-in Page Builder per la creazione di pagine. Sarebbe interessante vedere questi numeri confrontati con quanti siti utilizzano solo l’editor di blocchi con plug-in di blocco, insieme ai siti che utilizzano l’editor classico e nessun generatore di pagine, ma questo non faceva parte della raccolta di dati qui.

Elementor è il più popolare tra i page builder, occupando il 40% dei siti desktop e il 43% dei siti WordPress mobili. WPBakery non è da meno con il 34/33%, seguito da Divi, SiteOrigin e Oxygen.

Per come la vediamo oggi, i page builder esercitano un’influenza significativa sulle prestazioni di un sito”, “Storicamente, i page builder sono stati indicatori aneddotici di scarse prestazioni. Ad esempio, il nostro set di dati indica che non è raro che i siti Web abbiano più page builder installati, aggiungendo un aumento significativo alle risorse caricate da un sito.

Ora che stiamo monitorando i dati del generatore di pagine, nelle edizioni future avremo l’opportunità di valutare i cambiamenti anno dopo anno nell’adozione del generatore di pagine e cercare correlazioni in tali modifiche con le prestazioni complessive di WordPress come CMS

ha affermato l’autore del capitolo CMS Jonathan Wold.

Il Web Almanac ha anche pubblicato i dati per le prestazioni di Core Web Vitals ei risultati variano ampiamente tra i CMS. Duda, un costruttore di siti Web drag-and-drop utilizzato da meno dell’1% dei siti Web, sta pubblicando i numeri più alti con il 67% dei suoi siti con punteggi CWV superati. TYPO3 (62%), Jimdo (61%) e Drupal (50%) non sono molto indietro. WordPress, che ha superato il 19% l’anno scorso, raggiunge il 30% nel 2022 e sta raggiungendo Joomla (38%) e Wix (39%). Ottenere un punteggio costantemente elevato su Core Web Vitals è più difficile per i CMS che sono ospitati principalmente in modo indipendente sul Web, rispetto a una piattaforma SaaS centralizzata, quindi i miglioramenti qui potrebbero essere più difficili da ottenere.

Il rapporto approfondisce le prestazioni della piattaforma principale in base a metriche specifiche, come Largest Contentful Paint (LCP), First Input Delay (FID) e Cumulative Layout Shift (CLS). I punteggi delle prestazioni di Lighthouse mediani per la maggior parte delle piattaforme erano bassi e necessitavano di prestazioni su tutta la linea. I punteggi SEO sono costantemente alti in tutti i principali CMS.

Il punteggio medio di accessibilità di Lighthouse per i migliori CMS è compreso tra 77 e 91. WordPress si colloca nel mezzo con 86 e Squarespace ha ottenuto il punteggio più alto in questa categoria con 91.

Il rapporto include anche alcuni altri interessanti grafici specifici di WordPress, come l’adozione anno dopo anno per area geografica. WordPress sembra essere il più popolare in Spagna (39%), Italia (38%) e Giappone (38%).

Il Web Almanac ha anche pubblicato i dati per le origini di WordPress con punteggi di passaggio per i Core Web Vitals in base all’area geografica. Il Giappone è il leader con il 52%, seguito da Canada (49%) e Germania (48%).

“Vale anche la pena notare la grande disparità tra le aree geografiche, con il Brasile al 10% in totale rispetto al Giappone al 52%”, ha affermato Wold nel rapporto. “Il Brasile nella fascia bassa sta tuttavia crescendo, migliorando del 100% anno su anno. Mentre valutiamo il set di dati del prossimo anno, potrebbe valere la pena indagare ulteriormente sugli esecutori di fascia bassa per identificare potenziali cause e opportunità di miglioramento”.

Dai un’occhiata al rapporto completo nel capitolo CMS per ulteriori dati sulle piattaforme principali. Il Web Almanac 2022 include anche una miniera di informazioni su argomenti Web più ampi, tra cui accessibilità, sicurezza, sostenibilità, interoperabilità e altro, grazie agli sforzi di 108 volontari.

Hai dei dubbi? Non sai da dove partire? Contattaci


Abbiamo tutte le risposte alle tue domande per aiutarti nella giusta scelta.

Chatta con noi

Chatta direttamente con il nostro supporto prevendita.

0256569681

Contattaci telefonicamente negli orari d’ufficio 9:30 – 19:30

Contattaci online

Apri una richiesta direttamente nell’area dei contatti.

INFORMAZIONI

ManagedServer.it è il principale provider italiano di soluzioni hosting ad alte performance. Il nostro modello di sottoscrizione ha costi contenuti e prevedibili, affinché i clienti possano accedere alle nostre affidabili tecnologie di hosting, server dedicati e cloud. ManagedServer.it offre, inoltre, eccellenti servizi di supporto e consulenza su Hosting dei principali CMS Open Source come WordPress, WooCommerce, Drupal, Prestashop, Magento.

SOLO UN ATTIMO !

Vorresti vedere come gira il tuo WooCommerce sui nostri sistemi senza dover migrare nulla ? 

Inserisci l'indirizzo del tuo sito WooCommerce e otterrai una dimostrazione navigabile, senza dover fare assolutamente nulla e completamente gratis.

No grazie, i miei clienti preferiscono il sito lento.
Torna su