15 Luglio 2023

WordPress 6.3 introdurrà una Modalità di Sviluppo

Introduzione di WP_DEVELOPMENT_MODE, la nuova modalità di sviluppo in WordPress 6.3

WP_DEVELOPMENT_MODE

Con l’uscita delle note di sviluppo per la prossima release di WordPress 6.3, ci sono molte funzionalità entusiasmanti che non sono ancora state messe in evidenza. La nuova modalità di sviluppo, attivata dichiarando la costante WP_DEVELOPMENT_MODE, sarà inizialmente particolarmente utile per gli sviluppatori di temi.

La modalità di sviluppo configurata su un sito definisce il tipo di lavoro di sviluppo per cui il sito viene utilizzato“, ha detto Felix Arntz, uno degli sviluppatori principali di WordPress sponsorizzato da Google. Questa modalità non è consigliata per i siti in produzione.

I possibili valori per la costante WP_DEVELOPMENT_MODE includono “core”, “plugin”, “theme”, “all”, oppure una stringa vuota (che è il valore predefinito). Il valore “all” è applicabile ai siti dove tutti e tre gli aspetti potrebbero essere modificati, come ad esempio un sito web di un cliente in fase di realizzazione.

Attualmente ci sono solo pochi casi d’uso in WordPress Core che sono determinati dalla modalità di sviluppo, ma è probabile che aumenteranno in futuro. La maggior parte degli usi oggi riguarda la cache di theme.json

ha detto Arntz.

Dato che la cache viene generalmente invalidata solo quando il tema viene aggiornato, può diventare onerosa per gli sviluppatori che stanno modificando attivamente il file theme.json e devono invalidarlo manualmente per vedere le loro modifiche. Questa funzionalità di caching viene bypassata quando il valore è impostato su “theme”.

Sebbene la costante WP_ENVIRONMENT_TYPE sembri simile alla nuova modalità di sviluppo, essa indica specificamente se l’ambiente è di sviluppo, di staging o di produzione, ma non specifica che tipo di sviluppo viene effettuato.

È probabile che utilizzerai la costante WP_DEVELOPMENT_MODE solo su un sito dove WP_DEBUG è abilitato e WP_ENVIRONMENT_TYPE è ‘development’ o ‘local’, dato che non è consigliato fare sviluppo direttamente contro ambienti di staging o di produzione

ha puntualizzato Arntz.

Per maggiori dettagli su quando e come utilizzare la Modalità Sviluppatore, e per esempi di codice per verificare se la modalità di sviluppo è attiva su un sito, gli sviluppatori possono fare riferimento alla nota di sviluppo pubblicata sul blog make.wordpress.org/core.

Hai dei dubbi? Non sai da dove iniziare? Contattaci !

Abbiamo tutte le risposte alle tue domande per aiutarti nella giusta scelta.

Chatta con noi

Chatta direttamente con il nostro supporto prevendita.

0256569681

Contattaci telefonicamente negli orari d’ufficio 9:30 – 19:30

Contattaci online

Apri una richiesta direttamente nell’area dei contatti.

INFORMAZIONI

Managed Server S.r.l. è un player italiano di riferimento nel fornire soluzioni avanzate di sistemistica GNU/Linux orientate all’alta performance. Con un modello di sottoscrizione dai costi contenuti e prevedibili, ci assicuriamo che i nostri clienti abbiano accesso a tecnologie avanzate nel campo dell’hosting, server dedicati e servizi cloud. Oltre a questo, offriamo consulenza sistemistica su sistemi Linux e manutenzione specializzata in DBMS, IT Security, Cloud e molto altro. Ci distinguiamo per l’expertise in hosting di primari CMS Open Source come WordPress, WooCommerce, Drupal, Prestashop, Joomla, OpenCart e Magento, affiancato da un servizio di supporto e consulenza di alto livello adatto per la Pubblica Amministrazione, PMI, ed aziende di qualsiasi dimensione.

Red Hat, Inc. detiene i diritti su Red Hat®, RHEL®, RedHat Linux®, e CentOS®; AlmaLinux™ è un marchio di AlmaLinux OS Foundation; Rocky Linux® è un marchio registrato di Rocky Linux Foundation; SUSE® è un marchio registrato di SUSE LLC; Canonical Ltd. detiene i diritti su Ubuntu®; Software in the Public Interest, Inc. detiene i diritti su Debian®; Linus Torvalds detiene i diritti su Linux®; FreeBSD® è un marchio registrato di The FreeBSD Foundation; NetBSD® è un marchio registrato di The NetBSD Foundation; OpenBSD® è un marchio registrato di Theo de Raadt. Oracle Corporation detiene i diritti su Oracle®, MySQL®, e MyRocks®; Percona® è un marchio registrato di Percona LLC; MariaDB® è un marchio registrato di MariaDB Corporation Ab; REDIS® è un marchio registrato di Redis Labs Ltd. F5 Networks, Inc. detiene i diritti su NGINX® e NGINX Plus®; Varnish® è un marchio registrato di Varnish Software AB. Adobe Inc. detiene i diritti su Magento®; PrestaShop® è un marchio registrato di PrestaShop SA; OpenCart® è un marchio registrato di OpenCart Limited. Automattic Inc. detiene i diritti su WordPress®, WooCommerce®, e JetPack®; Open Source Matters, Inc. detiene i diritti su Joomla®; Dries Buytaert detiene i diritti su Drupal®. Amazon Web Services, Inc. detiene i diritti su AWS®; Google LLC detiene i diritti su Google Cloud™ e Chrome™; Facebook, Inc. detiene i diritti su Facebook®; Microsoft Corporation detiene i diritti su Microsoft®, Azure®, e Internet Explorer®; Mozilla Foundation detiene i diritti su Firefox®. Apache® è un marchio registrato di The Apache Software Foundation; PHP® è un marchio registrato del PHP Group. CloudFlare® è un marchio registrato di Cloudflare, Inc.; NETSCOUT® è un marchio registrato di NETSCOUT Systems Inc.; ElasticSearch®, LogStash®, e Kibana® sono marchi registrati di Elastic N.V. Questo sito non è affiliato, sponsorizzato, o altrimenti associato a nessuna delle entità sopra menzionate e non rappresenta nessuna di queste entità in alcun modo. Tutti i diritti sui marchi e sui nomi di prodotto menzionati sono di proprietà dei rispettivi detentori di copyright. Ogni altro marchio citato appartiene ai propri registranti. MANAGED SERVER® è un marchio registrato a livello Europeo da MANAGED SERVER SRL Via Enzo Ferrari, 9 62012 Civitanova Marche (MC) Italia.

Torna in alto