17 Maggio 2022

Quale CPU scegliere per un server dedicato tra AMD e Intel ?

Vediamo come scegliere una CPU per un server dedicato andando a valutare i pro e contro.

Loghi AMD e Intel
Print Friendly, PDF & Email

Sia che tu stia cercando prestazioni di gioco, hosting di database o semplicemente Server Dedicati, devi essere consapevole della feroce battaglia per il dominio della CPU tra questi due titani e della battaglia tra AMD e Intel che è cresciuta negli ultimi anni.

Mentre i processori Intel hanno storicamente superato i processori AMD in termini di potenza grezza single-core, le CPU di AMD hanno apportato miglioramenti significativi nel conteggio dei core e nei thread e, di conseguenza, hanno superato la concorrenza, quando si tratta di prestazioni multi-core.

Fino a 3 o 4 anni fa, la squadra di marketing di AMD sembrava faticare a ottenere la stessa visibilità che Intel ha ottenuto. In questo periodo hanno iniziato a prendere di mira i giocatori su PC e hanno apportato miglioramenti alla loro confezione, utilizzando diverse combinazioni di colori e prendendo una nuova strada con i loro sforzi di marketing. Ciò ha portato al rilascio della loro serie Ryzen che ha cambiato il gioco.

Quando diversi processori stanno diventando indistinguibili, è essenziale sapere quale utilizzare. A favore di AMD, storicamente hanno offerto più valore nei loro processori, mentre Intel tiene le redini con un riconoscimento del marchio più forte (la Nike dei microprocessori).

AMD vs Intel è attualmente in una battaglia per la quota di mercato e stanno sviluppando diverse tecnologie nel loro sforzo di andare avanti. Ad esempio, Intel utilizza socket LGA1200 per i propri processori mentre i chip Ryzen si basano su socket AM4, il che significa che componenti come le schede madri devono essere scelti di conseguenza, altrimenti saranno incompatibili.

Fortunatamente, sia AMD che Intel offrono un’ampia gamma di CPU per adattarsi a tutte le applicazioni.

CPU consumer vs Enterprise

Non tutte le CPU sono fatte allo stesso modo. Le CPU integrate nel server sono pensate per carichi di lavoro sostenuti e possono funzionare sempre al 100% della capacità, mentre le parti nei processori desktop non sono classificate come elevate. Per questo motivo, le CPU dei server sono generalmente leggermente più costose di un PC desktop, ma offrono un livello più elevato di prestazioni di produttività.

La maggior parte dei processori desktop inoltre non è in grado di gestire funzioni solo server, come l’esecuzione di codici di correzione degli errori e memoria registrata. La più grande differenza tra i due è il fatto che le CPU dei server il più delle volte avranno un numero di core più elevato rispetto a quelle utilizzate su un PC desktop, il che si traduce in un maggiore consumo energetico. Questo perché i carichi di lavoro del server sono molto più multi-thread rispetto alla maggior parte dei carichi di lavoro desktop, a causa dei core aggiuntivi.

I processori Intel hanno goduto della supremazia in questo segmento per anni, ma Ryzen Threadripper di AMD ha cambiato parecchio il panorama dalla sua uscita sul mercato. AMD tradizionalmente non distingue tra i suoi processori server e quelli desktop. Semplicemente un Datacenter o un servizio di Hosting come il nostro può decidere di utilizzarle per scopi di tipo server. Va di fatto precisato però che le CPU AMD utilizzate nei server sono chip di livello consumer così potenti da funzionare incredibilmente bene nei server (nel 2017 AMD ha rilasciato la sua linea Epyc, creata appositamente per i server). Mentre Intel ha quasi sempre avuto una linea di processori progettata specificamente per i server.

Ciò potrebbe far storcere il naso a qualche dirigente e qualche amministratore delegato che potrebbe persino sentirsi offeso o addirittura raggirato qualora si proponesse una CPU AMD per un server aziendale. L’importante a nostro avviso è quello di fare scelte ponderate e rendere partecipe il cliente finale dei benefici che si potrà ottenere sia in termini di performance che in termini di costi.

Spiegazione dei processori Intel vs AMD

Come nel caso di qualsiasi marca, di solito hanno nomi per ogni modello o serie. AMD offre i suoi processori Ryzen: Ryzen 3, Ryzen 5, Ryzen 7, Ryzen 9 ed Epyc, mentre Intel offre le loro linee Silver, Gold e Platinum come parte del loro marchio Xeon.

AMD è sempre stata un’opzione praticabile per i processori ed è migliorata solo con la loro serie di CPU Ryzen. La linea più recente, i chip AMD Ryzen 3, 5 e 7 e 9 incorporano solide prestazioni multi-core e offrono processori convenienti in un rapporto qualità / prezzo.

La serie Intel Xeon E-2300 di processori scalabili di terza generazione è stata rilasciata nel secondo trimestre del 2021 e offre 10 nuove varietà di processori, incluse opzioni con 4, 6 o 8 core.

Le CPU Ryzen 3000 di AMD offrono un’enorme differenza rispetto alle precedenti CPU Ryzen 1000 e 2000. Presentano l’architettura Zen 2 riprogettata, l’ultimo ingresso di AMD nella sua linea Ryzen si è rivelato più di un semplice miglioramento generazionale, ha fornito. Le CPU Ryzen 3000 sono così richieste che è molto difficile tenerle in stock.

Tuttavia, mentre AMD è già passata a architetture più avanzate a 10 nm e 7 nm, molti osservatori del settore sono rimasti sorpresi dalla decisione di Intel di continuare con l’architettura a 14 nanometri.

Prendi il chip Ryzen 5800X di AMD, ha un prezzo ragionevole e incredibili miglioramenti delle prestazioni rispetto all’ultima generazione, il che rende il 5800X uno dei migliori processori attualmente disponibili. Usano ancora il socket per CPU AM4 di AMD, il che significa che sono compatibili con le versioni precedenti e successive, mentre Intel ha una lunga storia di rilascio di nuovi processori che sono incompatibili con i vecchi tipi di socket.

L’uso continuo di socket AM4 da parte di AMD nelle generazioni precedenti ha fornito agli utenti un enorme valore per quanto riguarda l’aggiornabilità futura. Ad esempio, se stavi utilizzando un chip 3900 su una scheda madre Asrock, l’aggiornamento alla nuova serie è facile come scaricare un aggiornamento del BIOS per la tua scheda. Mentre le probabilità di poter prendere un vecchio chip Intel e inserirlo nella tua nuova scheda madre o viceversa sono scarse dal lato Intel.

Intel offre anche un doppio chipset in molte delle sue linee, mentre AMD ha iniziato solo di recente con il rilascio della sua linea Epyc di chip specifici per server.

Confronto delle prestazioni Intel e AMD

AMD ha cambiato la sua strategia alcuni anni fa e si è concentrata sulle prestazioni di gioco per prendere quote di mercato da Intel e ha rilasciato la serie 3000. Le prestazioni della CPU di questa linea hanno mostrato un netto aumento della capacità del carico di lavoro.

Il 3900X è dotato di 12 core, 24 thread, una velocità di clock di base di 3,8 GHz, un boost fino a 4,6 GHz e un TPD di 105 W.

Ryzen 3950X di AMD è uno dei loro migliori processori per server con 16 core, 32 thread, una velocità di clock di base di 3,5 GHz, un turbo boost massimo di 4,7 GHz e un TPD di 105 W. Entrambi questi chip sono fenomenali, il che li rende perfetti per i giochi di fascia alta o l’editing multimediale.

A prima vista, penseresti che l’Intel Xeon E5-2695 v2 potrebbe non essere paragonabile. Per cominciare, il prezzo è notevolmente inferiore rispetto al 3950 e potrebbe non sembrare così robusto fin dall’inizio, visto come viene fornito con 12 core, 24 thread, un clock di base di 2,4 GHz, con un boost massimo a 3,2 GHz.

La cosa interessante dell’E5-2695 v2 e di come si confronta direttamente con il già menzionato 3950X è che il 2695 non solo è molto più conveniente del 3950, ma se si considera la capacità del 2695 che utilizza un doppio chipset, ora diventa un contendente e comunque ad un prezzo notevolmente inferiore al 3950.

Con carichi di lavoro server multi-core, queste CPU sono perfette per qualsiasi gioco di fascia alta, attività creative come l’editing video 4K o il rendering 3D che richiedono una grande quantità di energia a un prezzo accessibile.

Al contrario, la variante top di gamma di AMD, il Ryzen Threadripper 3990X è un campione a sé stante con velocità di clock elevate grazie ai suoi 64 core e 128 thread. Ha una velocità di clock di base di 2,9 GHz, una velocità di boost fino a 4,3 GHz e un TPD di 290 W. Grazie alle sue prestazioni multi-thread, questo processore è un cavallo di battaglia per tutti gli usi che può essere utilizzato per VPN, calcoli di grandi dimensioni, intelligenza artificiale e applicazioni militari.

Sul lato Intel, il suo Xeon Silver 4214R è paragonabile al Ryzen 3900X, dotato anche di 12 core e 24 thread, tuttavia, la velocità di clock su questo è inferiore, con una base di 2,4 GHz, un massimo di 3,5 GHz e un TPD di 100 W.

Mentre l’Intel E5 2620 V4 corrisponde ad AMD per i core, arrivando a 16, ancora una volta sono leggermente inferiori alla velocità di clock con il 2620 V4 che ha una velocità di base di 2,1 GHz e aumenta fino a 3,0 GHz. Il TPD è 85W.

È difficile confrontare qualsiasi cosa con il Threadripper di Ryzen, ma il processore scalabile Intel Xeon E5-2699 v4 si confronta molto bene, arrivando con un numero di core di 22, rendendo il numero di thread 44. Il clock di base su questo chip è 2,2 GHz, mentre il massimo boost arriva a 3,6 GHz.

Overclocking Headroom

I processori Intel hanno comunemente avuto il margine di overclocking maggiore, il che offre prestazioni di velocità maggiori rispetto alla linea di base e, in passato, consentiva frequenze più elevate rispetto alle CPU AMD Ryzen. Tuttavia, vale anche la pena considerare quanto sarà stabile la tua CPU con velocità di clock così elevate. Ecco alcuni degli altri popolari modelli Intel che si confrontano con la linea Ryzen 9 di AMD.

CPU Processore Frequenza di base max. Frequenza Turbo

AMD Ryzen 3900X 3,8 GHz 4,6 GHz rispetto Xeon Silver 4214R 2,4 GHz 3,5 GHz

AMD Ryzen 3950X 3,5 GHz 4,7 GHz rispetto a E5 2690 v4 2,6 GHz 3,5 GHz

AMD Ryzen 3990X 2,9 GHz 4,3 GHz rispetto allo Xeon Gold 6338 2,0 GHz 3,2 GHz

AMD Ryzen contro Intel Xeon

Con l’aumento della domanda del mercato per i server AMD Ryzen, i fornitori hanno avuto difficoltà a tenerne abbastanza in stock per soddisfare le richieste di servizio poiché spesso si esauriscono prima ancora di raggiungere i data center. AMD non riesce a tenere il passo con la domanda, con molte persone che rivendono o addirittura accumulano 3900 per il mining delle criptovalute. La scarsità di hardware è attualmente un problema per AMD, mentre la lunga storia di Intel ha consentito una catena di approvvigionamento più affidabile.

La CPU più popolare tra i clienti aziendali di fascia molto alta è quella che conosciamo come AMD Ryzen Threadripper 3990X che offre potenza e velocità in abbondanza con i suoi straordinari 64 core e 128 thread, rendendo questo il processore più potente per le prestazioni del prodotto. Questo processore conveniente si basa sulla loro microarchitettura Zen 2 ed è fabbricato con il processo a 7 nm di TSMC. Supporta anche 64 corsie PCIe a 4.0.

Un processore paragonabile sarebbe lo Xeon 6338 Gold Series con i suoi potenti 32 core, 64 thread di velocità di clock di base di 2,0 Ghz, con max. frequenza turbo di 3,2 Ghz. Questo processore si basa sull’architettura X86 ed è altamente sofisticato, consentendo alla linea Xeon di adattarsi a una gamma sempre più ampia di applicazioni complesse. Proprio come il 3990X, questo processore supporta anche 64 corsie PCIe a 4.0.

Vale la pena ricordare ancora che i chip Intel sono dotati di una scheda grafica integrata, mentre AMD no.

Considerazioni processori AMD EPYC

La guerra per il dominio deve includere la serie Epyc di AMD. Rilasciato due mesi prima del 3950 è stato EPYC 7402P di AMD, che è un microprocessore server x86 a 64 bit e viene fornito con 24 core e 48 thread. Ha un clock di base a 2,8 GHz, una velocità massima a 3,35 GHz e una potenza nominale di 180 W. Questo processore supporta solo configurazioni a socket singolo e fino a 4 TiB di memoria DDR4-3200 a otto canali per socket. Epyc 7402P è basato sulla famiglia Rome 7nm e fa parte della serie EPYC.

Grazie all’enorme larghezza di banda della memoria, alla capacità e all’eccezionale I/O, questo mostro di processore per server è progettato per attività computazionali intensive come l’intelligenza artificiale (AI) e il calcolo ad alte prestazioni come applicazioni industriali o militari.

Confronto della sicurezza tra AMD e Intel

Negli ultimi anni i ricercatori della sicurezza hanno cercato e stimolato il motore di esecuzione speculativo che è una delle funzionalità chiave per aumentare le prestazioni alla base di tutti i chip moderni. La ricerca risultante ha generato un assalto quasi infinito di nuove vulnerabilità che minacciano la sicurezza del tuo sistema e dei dati privati. Sfortunatamente, questi tipi di vulnerabilità sono incredibilmente pericolosi perché non sono rilevabili: queste tattiche rubano i dati utilizzando il processore esattamente come è stato progettato; quindi, non sono rilevabili da nessun programma antivirus noto.

Anche la serie di correzioni necessarie per tappare questi buchi continua a crescere e molte di esse si traducono in prestazioni ridotte. Ciò è particolarmente doloroso per Intel perché soffre di più di queste vulnerabilità rispetto ad altri fornitori. L’azienda ha sviluppato mitigazioni in-silicon con processori più recenti che possono ridurre o eliminare il sovraccarico delle prestazioni, ma alcuni processori meno recenti sono soggetti a drastiche riduzioni delle prestazioni.

Intel ha ora subito anche un nuovo round di attacchi della variante Spectre v2, che ha ulteriormente ridotto le sue prestazioni. Queste nuove vulnerabilità di Spectre Branch History Injection (BHI) possono comportare sostanziali perdite di prestazioni che variano in base al carico di lavoro.

AMD non è immune alle vulnerabilità, però. Ãˆ difficile stabilire se le scoperte inizialmente limitate nei processori AMD fossero dovute a un approccio incentrato sulla sicurezza al design dei processori rafforzato, o se ricercatori e aggressori si siano concentrati semplicemente sui processori Intel a causa della loro quota di mercato dominante: gli aggressori si concentrano quasi sempre sulla croce più ampia -sezione possibile. Vediamo una tendenza simile con il malware progettato per i sistemi Windows, di gran lunga il sistema operativo desktop predominante, molto più frequentemente di MacOS, anche se sembra cambiare.

Nel corso della ricerca sulla nuova classe di vulnerabilità Spectre, Intel ha effettivamente scoperto che la mitigazione Spectre esistente di AMD è interrotta, il che ha portato AMD a utilizzare un approccio diverso e più lento per affrontare il problema.

Tuttavia, AMD ha avuto anche molte altre nuove rivelazioni di vulnerabilità nel recente passato, inclusa una variante in stile Meltdown che richiede la ricodifica del software. Come Intel, AMD ha apportato alcune correzioni mirate al silicio per i suoi processori Ryzen 5000, riducendo così la sua esposizione alle vulnerabilità.

Vincitore: AMD. Il dibattito sulla sicurezza della CPU AMD vs Intel continua ad evolversi mentre i ricercatori e gli attori nefasti allo stesso modo rivolgono maggiormente lo sguardo verso le nuove architetture di AMD. Allo stato attuale, Intel soffre ancora di vulnerabilità più note di AMD e l’impatto delle mitigazioni Spectre sui processori Intel di precedente generazione porta a perdite di prestazioni maggiori (a volte equivalenti a pochi guadagni generazionali degni di miglioramento) rispetto alle soluzioni che abbiamo ‘ ho visto da AMD, che ha concesso la vittoria al Team Red.

Confronto prezzi

AMD detiene il titolo di più conveniente dei due, tuttavia, Intel sta raddoppiando la maggiore competitività di AMD negli ultimi anni aggiungendo più core, thread e potenza al mix. E a differenza di un processore AMD, non vi è alcun aumento del prezzo gen-on per questi nuovi processori, risultando in un miglior prezzo per core e prezzo per thread. In risposta, AMD ha ridotto i suoi prezzi e ha intensificato la concorrenza.

Se desideri un AMD Ryzen 9 (16 core), avresti un prezzo vicino a 600-700 euro, mentre un processore Intel comparabile sarebbe il 2699 E4 costerebbe circa 4000 euro, ma se volessi un Xeon E5 2690 (14 core), spenderesti 2000 euro.

Dovresti notare che la linea Ryzen non offre formati con doppia CPU fino a quando non arrivi all’Epyc. Se scegli AMD, ti verrà richiesto di acquistare una scheda grafica dedicata separata.

Qual è la migliore CPU tra AMD e Intel?

Questo articolo ha trattato l’argomento senza fine del confronto tra AMD e Intel e chi realizza un’architettura CPU superiore tra due grandi aziende. Tutto dipende dal tuo uso specifico e dalle tue preferenze su AMD rispetto a Intel.

Le prestazioni della CPU sono più o meno le stesse, a seconda della linea con cui si va, con la differenza più grande che è il prezzo tra Intel e AMD.

Supponiamo che tu stia cercando un numero elevato di core nel segmento superiore. In tal caso, le CPU AMD hanno un vantaggio con un maggior numero di core e thread e un miglior rapporto prezzo/prezzo per le prestazioni.

Sul rovescio della medaglia con Intel che consente la doppia CPU sul chipset della scheda madre, lo Xeon E5-2695 v2 offre il miglior rapporto qualità prezzo per euro su server di fascia enterprise a doppia CPU.

Comprendiamo che non tutti hanno il tempo di ricercare tutte le loro opzioni e le informazioni disponibili online possono essere molto difficili da esaminare. Ti invitiamo a prenotare una consulenza gratuita di hosting di server per fornire risposte alle tue domande sull’hosting di server da parte dei nostri esperti senza alcun obbligo o impegno.

 

Hai dei dubbi? Non sai da dove partire? Contattaci


Abbiamo tutte le risposte alle tue domande per aiutarti nella giusta scelta.

Chatta con noi

Chatta direttamente con il nostro supporto prevendita.

0256569681

Contattaci telefonicamente negli orari d’ufficio 9:30 – 19:30

Contattaci online

Apri una richiesta direttamente nell’area dei contatti.

INFORMAZIONI

ManagedServer.it è il principale provider italiano di soluzioni hosting ad alte performance. Il nostro modello di sottoscrizione ha costi contenuti e prevedibili, affinché i clienti possano accedere alle nostre affidabili tecnologie di hosting, server dedicati e cloud. ManagedServer.it offre, inoltre, eccellenti servizi di supporto e consulenza su Hosting dei principali CMS Open Source come WordPress, WooCommerce, Drupal, Prestashop, Magento.

Torna su