Hosting WordPress per testate giornalistiche ed editoria online. - 🏆 Managed Server
19 Aprile 2020

Hosting WordPress per testate giornalistiche ed editoria online.

Come realizzare un progetto editoriale remunerativo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Print Friendly, PDF & Email

Una testata giornalistica online ha bisogno di alcune accortezze che molti altri siti di altro tipo non necessitano di avere. Il motivo principale è che una testata giornalistica online ha una frequente pubblicazione di contenuti anche con cadenza di pochi minuti tra una notizia e l’altra e necessita dunque di un sistema efficiente di gestione dei contenuti come ad esempio un CMS basato su WordPress.

WordPress è una piattaforma software di “blog” e content management system (CMS) open source ovvero un programma che, girando lato server, consente la creazione e distribuzione di un sito Internet formato da contenuti testuali o multimediali, facilmente gestibili ed aggiornabili in maniera dinamica. Inizialmente fu creato da Matt Mullenweg e distribuito con la licenza GNU General Public License. È sviluppato in PHP con appoggio al gestore di database MySQL.

WordPress alimenta quasi un terzo dei siti Web del mondo, dai piccoli blog personali ai siti complessi di grandi aziende come Sony, Time Inc., New York Post e NBC. WordPress è solo uno dei costruttori di siti e sistemi di gestione dei contenuti che gli utenti possono scaricare e installare gratuitamente, ma ha caratteristiche uniche che lo rendono il sistema di gestione dei contenuti più popolare oggi in uso.

Qualora si utilizzi un CMS Open Source e molto in voga come WordPress che è assolutamente perfetto per la gestione di una testata giornalistica online, bisogna fare i conti con degli aspetti burocratici e tecnologici non di minore importanza affinchè un progetto editoriale possa riuscire egregiamente e non morire per un’errata configurazione o limiti tecnologici.

Essenzialmente le tipologie di problematiche principali si possono suddividere in tre tipologie, burocratiche, editoriali, tecnologiche e di marketing.

Il seguente articolo valuterà un’ipotetico scenario in cui si intende realizzare un giornale online col fine imprenditoriale di trarne dei ricavi e dei relativi profitti. Ovvero avere la possibilità di poter remunerare una redazione, e personale aggiunto nonchè ottenere un utile monetario che chiameremo profitto.

Problematiche ed accortezze burocratiche.

In tutta onestà non è mai stata nostra vocazione occuparci degli aspetti burocratici delle testate giornalistiche online, ma dopo oltre 10 anni di consulenze delegate a professionisti di diritto di terze parti abbiamo ormai imparato anche la prassi legale per poter consigliare quali aspetti non sottovalutare per una gestione intelligente di una testata giornalistica online.

Iscrizione al tribunale.

Una testata giornalistica online dovrebbe (non è un obbligo) essere iscritta al tribunale per avere dei vantaggi a volte importanti come dei contributi all’editoria o agevolazioni pubbliche.

Così l’art. 3-bis della legge 16 luglio 2012, 103 (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): «Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall’articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall’articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall’articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, […] 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l’offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati».

In pratica, la registrazione delle testate online è solo ed esclusivamente un obbligo di carattere amministrativo imposto ai soli editori che intendano accedere ai contributi all’editoria (finanziamenti pubblici previsti dalla legge 7/03/2001 n. 62).

Per approfondire questo aspetto legale e burocratico vi invitiamo ad approfondire su questo articolo di diritto : https://www.laleggepertutti.it/203226_testata-giornalistica-online-la-registrazione-e-obbligatoria

Nomina di un direttore responsabile.

È obbligatorio qualora si opti per l’iscrizione della testata al tribunale nominare un direttore responsabile.

In base alla legge sulla stampa (L. 47/1948) “ogni giornale o altro periodico deve avere un direttore responsabile”. Tale figura ha il compito di dirigere un giornale e rispondere di tutto quello che viene pubblicato davanti alla legge. Nel caso di diffamazione a mezzo stampa, per esempio, oltre al giornalista e all’editore è chiamato a risponderne anche il direttore responsabile, per mancato controllo dei contenuti pubblicati. In base a quanto illustrato dal Contratto nazionale di lavoro giornalistico, quest’ultimo illustra all’assemblea dei redattori gli accordi e il programma politico-editoriale concordato con l’editore, propone le assunzioni e i licenziamenti per motivi tecnico-professionali, stabilisce le mansioni dei giornalisti e impartisce le direttive per il lavoro redazionale.

Un direttore responsabile deve necessariamente soddisfare alcuni requisiti che per brevità riassumiamo seguentemente :

  1. Essere di nazionalità italiana o intracomunitario (Europa)
  2. Documenti come certificato di nascita di residenza e documenti che confermano il possesso dei requisiti per poter l’iscrizione alle liste elettorali politiche.
  3. Iscrizione all’Ordine dei giornalisti.

Iscrizione al ROC per il provider.

Il ROC è uno specifico elenco istituito in Italia (e solo ed esclusivamente in Italia) dalla Legge 31 luglio 1997, n. 249, al quale debbono obbligatoriamente iscriversi i soggetti destinatari di concessioni o autorizzazione in materia di comunicazione. Nel ROC, la cui regolamentazione è affidata all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, sono censite le infrastrutture di diffusione operanti nel territorio nazionale.

ISP – Internet Service Provider

Un internet service provider è una struttura commerciale o un’organizzazione che offre agli utenti (residenziali o imprese) servizi internet. Gli ISP garantiscono l’ accesso a internet a pagamento (pensate a fornitori di connettività ADSL, Fibra e simili), e possono ANCHE creare account di posta elettronica, web browser e spazio per lo sviluppo di un sito web. Uno dei servizi principali è la registrazione o il trasferimento  di nomi a dominio DNS. Per quanto riguarda l’accesso a Internet gli ISP formano i nodi nella rete informatica che costituisce Internet.

HSP – Hosting Provider

Hosting (dall’inglese to host, ospitare), in informatica, indica un servizio di rete che consiste nell’allocare su un server web delle pagine web di un sito web o di un’applicazione web, rendendolo così accessibile dalla rete Internet e ai suoi utenti.

Tale “server web”, definito “host”, è connesso ad Internet in modalità idonea a garantire l’accesso alle pagine del sito mediante il web browser dell’host client dell’utente, con identificazione dei contenuti tramite dominio ed indirizzo IP. Il servizio può essere gratuito o a pagamento, tipicamente a qualità maggiore nel secondo caso.

WordPress : Utilizzo di un CMS adeguato per testate online.

Sebbene nel 2020 ci siano ancora dei detrattori di WordPress come sistema di pubblicazione dei contenuti ideale per una testata online, possiamo subito ricrederci guardando alcuni esempi famosi internazionali di siti che utilizzano WordPress per testate online per convincervi che WordPress non è solo una possibile soluzione ma è LA SOLUZIONE.

Fortune

Una delle più grandi riviste di settore là fuori utilizza WordPress per fornire di tutto, dai rapporti di borsa ai pezzi investigativi sull’economia.

New York Times

Il New York Times, noto da decenni per il giornalismo vincitore del premio Pulitzer, è gestito su WordPress.

Reuters US

Specializzato in notizie internazionali e politiche, Reuters US, si fida del CMS WordPress per supportare il suo blog editoriale. Qui gli scrittori analizzano gli eventi attuali.

TIME

La rivista Time è nota per la fornitura di pezzi informativi di forma lunga alle edicole di tutto il mondo. WordPress alimenta la presenza online della rivista.

Altre testate famose che usano WordPress

Tra le altre che non abbiamo omaggiato con uno screenshoot sul nostro sito possiamo citare in ordine sparso :

Wired, TED, People, TechCrunch, VOGUE, Observer, The New York Post, Herald Sun, Glamour, Larry King Live, ecc.., dimostrazione più che pratica che WordPress non è un giocattolo destinato ad uso amatoriale, ma adottato dalle massime aziende di comunicazione ed informazione di tutto il mondo.

Vantaggi di usare WordPress come CMS

Ecco alcuni dei principali vantaggi dell’utilizzo di WordPress per configurare ed eseguire il tuo sito aziendale o personale.

1. Flessibile e adattabile per esigenze mutevoli

Sebbene WordPress sia stato originariamente progettato per supportare i blog e i relativi tipi di pubblicazione online, alimenta anche una vasta gamma di siti con altri scopi. WordPress è utilizzato per gestire siti complessi per grandi multinazionali, gestire piccole imprese e creare blog personali. I siti WordPress possono contenere negozi di eCommerce a servizio completo, mostrare un portfolio o ospitare un social network, un gruppo o un podcast. Qualunque siano i requisiti di un’azienda, il pacchetto principale di WordPress più una varietà di plug-in di base e premium adatti al tuo sito. Grazie ai suoi numerosi temi e al facile accesso ai suoi file di origine, WordPress è anche infinitamente adattabile alle mutevoli esigenze di un’azienda.

2. Facile da usare: anche per i principianti

Un sito WordPress può essere installato e installato in pochi minuti, anche senza alcuna competenza tecnica. Tutto ciò di cui un utente ha bisogno è un nome di dominio e un account di hosting Web. WordPress può essere installato gratuitamente tramite il provider di hosting WordPress o caricato direttamente da WordPress.org. Da lì, una dashboard di amministrazione intuitiva e facile da gestire ha tutte le funzionalità necessarie per personalizzare l’intestazione e il layout di un sito e iniziare subito a creare pagine e post.

3. I temi offrono più opzioni

I temi di WordPress offrono agli utenti una vasta gamma di scelte per perfezionare l’aspetto e le funzioni di un nuovo sito, grazie alla sua ampia e crescente directory di base e premium di temi. Molti di questi sono immediatamente disponibili per un nuovo proprietario del sito attraverso la directory dei temi di WordPress e altri migliaia possono essere acquistati attraverso mercati di progettazione e designer di terze parti di tutto il mondo. I temi possono essere visualizzati in anteprima dal vivo e installati in qualsiasi momento per modificare l’aspetto e il layout di un sito WordPress.

4. I plugin estendono la funzionalità

WordPress include tutti gli elementi necessari per creare un sito di base, ma molti utenti desiderano funzioni più specializzate relative alle esigenze specifiche di un sito. La directory dei plug-in di WordPress include centinaia di plug-in, piccoli frammenti di codice progettati per eseguire attività specifiche, che consentono agli utenti di aggiungere funzionalità come carrelli della spesa, gallerie, moduli di contatto e altro a qualsiasi sito WordPress compatibile. Gli utenti possono anche acquistare e installare centinaia di plugin personalizzati da sviluppatori di terze parti. I plugin possono essere attivati ​​o disattivati ​​e disinstallati in base alle esigenze man mano che un sito si evolve.

5. I siti di WordPress sono in alto alle classifiche e ben posizionati

La ricerca è la chiave per posizionarsi in alto su Google e altri motori di ricerca. I siti di WordPress tendono ad essere al primo posto per le loro parole chiave, principalmente perché vengono costantemente aggiornati e perché WordPress include una varietà di strumenti e plugin per l’ottimizzazione dei contenuti per SEO (ottimizzazione dei motori di ricerca).

6. I siti WordPress sono sensibili ai dispositivi mobili

La reattività mobile è anche un fattore nelle classifiche di Google, quindi i siti Web devono avere un bell’aspetto su qualsiasi dispositivo. WordPress offre una varietà di design a tema reattivo e gli utenti possono anche rendere reattivo un sito statico con plug-in e modifiche ai file dei temi.

7. I siti WordPress hanno un blog integrato

Poiché WordPress è un software di sistema di gestione dei contenuti, ha molteplici funzionalità che semplificano la pubblicazione dei contenuti. Una di queste è una funzione blog “integrata” a cui è possibile accedere da qualsiasi dispositivo, in qualsiasi momento, in modo che gli utenti che desiderano aggiungere un blog al proprio sito Web non debbano crearne uno separatamente. Ciò rende possibile anche per i siti estranei al blog di utilizzare la funzione blog per aggiungere aggiornamenti o annunci.

8. La community di WordPress offre supporto

Poiché WordPress è gratuito e open source, è supportato da community che amano WordPress in tutto il mondo. Questa comunità di appassionati di WordPress è responsabile di apportare modifiche ai file di origine e di mantenere WordPress aggiornato e sicuro. La comunità di WordPress si impegna inoltre in un’ampia gamma di attività di sensibilizzazione per gli utenti, ospitando campi di WordPress in tutto il mondo e supportando la crescita dei gruppi di utenti locali di WordPress.

WordPress è utilizzato da oltre il 30 percento dei siti Web basati su CMS in tutto il mondo ed è facile capire perché. WordPress rende gli strumenti essenziali per creare un sito Web wordpress disponibile a qualsiasi utente, non solo agli sviluppatori web esperti, e tali strumenti possono supportare anche un piccolo sito personale e un portale Web aziendale grande e complicato. Con una serie di funzionalità come temi e plugin progettati per estendere le sue funzioni, WordPress funziona per tutti i tipi di siti.

Elenco delle caratteristiche principali di WordPress:

  • Estensione delle funzionalità tramite plugin[1];
  • Disponibilità di migliaia di temi gratuiti[2], e altri a pagamento, per personalizzare l’aspetto del blog;
  • Gestione delle pagine con modelli;
  • URL permanenti che aiutano l’ottimizzazione nei motori di ricerca;
  • Gestione delle categorie;
  • Funzioni di Trackback e Pingback;
  • Editor WYSIWYG per la formattazione dei testi;
  • Creazione di pagine statiche;
  • Supporto multi-autori;
  • Supporto multi-sito (attivabile dalla versione 3.0, o usando la variante WordPress MU);
  • Log degli utenti che visitano il blog;
  • Blocco di utenti in base all’indirizzo IP;
  • Possibilità di specificare meta-tag;
  • Dalla versione 3.7 è presente un sistema di aggiornamento automatico.

Sviluppare il sito WordPress

Sebbene la nostra azienda non offra direttamente servizi di sviluppo Web, ne tanto meno WordPress, abbiamo la capacità di mettervi in contatto con nostri collaboratori per lo sviluppo di un sito WordPress altamente usabile e performante.

Sebbene la soluzione di sviluppare interamente da zero un tema su misura alla vostra testata giornalistica, la scelta più gettonata è quella di utilizzare dei temi preconfezionati da personalizzare magari utilizzando Themeforest un sito che propone temi professionali e plugin sviluppati dalle migliori agenzie e freelance mondiali.

Ecco alcuni degli esempi (appena una manciata su centinaia disponibili) di temi più in voga nel settore news/magazine ideali per realizzare una testata giornalistica su WordPress:

Dopo un’accurata personalizzazione con i vostri colori, loghi e diciture varie il sito sarà assolutamente adeguato alle vostre esigenze. L’aggiunta di funzionalità tramite Plugin vi permetteranno di aggiungere funzionalità come Area Membri, Newsletter, Gallerie immagini e video e molto molto altro ancora.

Un Hosting WordPress performante ed ottimizzato

Siamo da oltre 10 anni specializzati in Hosting WordPress ad alte performance, ottimizzato per siti come picchi di traffico e centinaia di milioni di visitatori al mese.

 

 

Ne abbiamo parlato già in alcuni casi di studio in questo articolo e questo.

La configurazione software che utilizziamo è considerata fiore all’occhiello, ed utilizzata dalle poche realtà di Hosting WordPress ad alte performance a livello mondiale.
Più precisamente la scelta e l’adozione di questi software lato server (meglio definito come stack software) ci permette di raggiungere gli obiettivi definiti in questo documento che per brevità potremmo riassumere in velocità, minor peso della pagina, minore latenza, possibilità di reggere a oltre 100 mila utenti online al minuto.


Varnish SuperCache lavorerà in modalità compatibile ad HTTPS e ad http/2 potendo dunque disporre delle migliori performance lato caching sul mercato migliorando il multiplexing, la velocità e il download dei contenuti.

Sarà inoltre SEO Friendly, in grado cioè di essere pienamente conforme alle best practices inerenti agli aggiornamenti delle sitemap, pagine AMP, Instact article e feed rss.
La compressione Webp viene eseguita in modalità del tutto automatizzata dal modulo mod_PageSpeed ci permetterà di servire immagini webp ai browser che le supporta, permettendo un risparmio dati dell’ordine del 50%.


Lo stack software proposto, installato e sapientemente configurato è lo stesso che si può trovare installato su testate online come CNN, NyTimes, Buzzfeed, CBS.com e molti altri.

 

17279

Vuoi ricevere i migliori consigli ?

Ogni settimana nuovi consigli e novità !

Hai dei dubbi? Non sai da dove partire? Contattaci


Abbiamo tutte le risposte alle tue domande per aiutarti nella giusta scelta.

Scrivici

Chatta direttamente con il nostro supporto tecnico.

0256569681

Chiamaci subito negli orari d’ufficio 9:30 – 19:30

Ricevi assistenza

Apri un ticket direttamente nell’area di supporto.

INFORMAZIONI

ManagedServer.it è il principale provider italiano di soluzioni hosting ad alte performance. Il nostro modello di sottoscrizione ha costi contenuti e prevedibili, affinché i clienti possano accedere alle nostre affidabili tecnologie di hosting, server dedicati e cloud. ManagedServer.it offre, inoltre, eccellenti servizi di supporto e consulenza su Hosting dei principali CMS Open Source come WordPress, WooCommerce, Drupal, Prestashop, Magento.

Conosci i problemi di performance del tuo sito ?Analisi Gratuita
+ +

NEWSLETTER

Vuoi scoprire i migliori segreti su hosting e performance ? 

Riceverai i migliori consigli per un sito web veloce e performante 

No grazie, preferisco un sito lento
Torna su