25 Novembre 2021

Cos’è ElasticSearch ?

Alla scoperta del motore di ricerca ideale per la velocitĂ  e scalabilitĂ 

Cos'è ElasticSearch

Cos’è Elasticsearch?

Elasticsearch è un motore di ricerca e analisi distribuito, gratuito e aperto per tutti i tipi di dati, inclusi testuali, numerici, geospaziali, strutturati e non strutturati. Elasticsearch è basato su Apache Lucene ed è stato rilasciato per la prima volta nel 2010 da Elasticsearch NV (ora noto come Elastic).

Noto per le sue semplici API REST, la natura distribuita, la velocità e la scalabilità, Elasticsearch è il componente centrale di Elastic Stack, un insieme di strumenti gratuiti e aperti per l’acquisizione, l’arricchimento, l’archiviazione, l’analisi e la visualizzazione dei dati. Comunemente indicato come ELK Stack (dopo Elasticsearch, Logstash e Kibana), Elastic Stack ora include una ricca raccolta di spedizionieri leggeri noti come Beats per l’invio di dati a Elasticsearch.

È progettato per gestire grandi volumi di dati in modo efficiente e fornire risultati di ricerca di alta qualità in tempi rapidi. Elasticsearch utilizza un approccio di tipo “schema-free” per la gestione dei dati, il che significa che non è necessario definire esplicitamente uno schema per i dati prima di poterli caricare e analizzare.

Il cuore di Elasticsearch è un cluster di nodi, ognuno dei quali gestisce un insieme di indici. Gli indici sono strutture dati che contengono documenti e le informazioni su come vengono archiviati e analizzati. I documenti all’interno di un indice possono essere cercati, filtrati e analizzati utilizzando richieste di ricerca avanzate.

Elasticsearch offre una vasta gamma di funzionalità di ricerca, tra cui la possibilità di effettuare ricerche full-text, ricerche basate su campi specifici, filtraggio, faceting e aggregazioni. Inoltre, offre anche funzionalità di analisi dei dati, come l’analisi dei termini, l’analisi dei bigrammi e l’analisi dei cluster.

Elasticsearch è progettato per scalare orizzontalmente e supporta la distribuzione su più nodi per gestire grandi volumi di dati. Inoltre, offre un’ampia gamma di opzioni di replica e di ripristino per garantire la disponibilità e l’integrità dei dati.

Elasticsearch può essere usato per cercare qualsiasi tipo di documento e fornisce un sistema di ricerca scalabile, quasi di tipo real-time, con supporto al multitenancy.[5] â€œElasticsearch è distribuito; questo significa che gli indici possono essere suddivisi in shard, ognuno con possibilitĂ  di replica. Ogni nodo contiene uno o piĂš shard, ed è in grado di agire da coordinatore, delegando le operazioni necessarie allo shard (o agli shard) corretti. Routing e ribilanciamento sono effettuati automaticamente

A cosa serve Elasticsearch?

L’impressionante velocità e la scalabilità di Elasticsearch e la sua capacità di indicizzare molti tipi di contenuto significano che può essere utilizzato per una serie di casi d’uso:

    1. Ricerca di applicazioni: Elasticsearch è in grado di fornire una ricerca a tutto tondo all’interno di un’applicazione. Può gestire enormi quantità di dati e restituire risultati rilevanti in tempo reale. Ciò include la ricerca di testo completo, la ricerca fuzzy, la ricerca con correzione degli errori di battitura e la ricerca con ponderazione basata sulla rilevanza.
    2. Ricerca nel sito web: Gli sviluppatori possono utilizzare Elasticsearch per migliorare l’esperienza di ricerca su un sito web. Con Elasticsearch, è possibile fornire ai visitatori risultati di ricerca più pertinenti e in tempo reale.
    3. Ricerca aziendale: Elasticsearch può essere utilizzato per cercare in diversi database aziendali e documenti. Questo può rendere molto più semplice trovare informazioni importanti all’interno di un’organizzazione.
    4. Registrazione e analisi dei registri: Elasticsearch, insieme a Logstash e Kibana (conosciuti come stack ELK), è ampiamente utilizzato per la registrazione centralizzata e l’analisi dei registri. Questo può aiutare a individuare i problemi nel sistema prima che diventino gravi.
    5. Metriche dell’infrastruttura e monitoraggio dei container: Elasticsearch può essere utilizzato per raccogliere, tracciare e analizzare le metriche di infrastruttura come l’utilizzo della CPU, l’utilizzo della memoria, i tempi di risposta della rete, ecc. Questo può aiutare a capire le prestazioni dell’infrastruttura IT di un’organizzazione.
    6. Monitoraggio delle prestazioni delle applicazioni: Con l’uso di agenti APM (Application Performance Management), Elasticsearch può tracciare e monitorare le prestazioni delle applicazioni, identificare i collo di bottiglia e aiutare a ottimizzare le prestazioni.
    7. Analisi e visualizzazione dei dati geospaziali: Elasticsearch supporta dati geospaziali, il che significa che è possibile eseguire query su dati geografici e visualizzarli in mappe. Questo può essere molto utile per le aziende che gestiscono dati legati a località specifiche.
    8. Analisi della sicurezza: Elasticsearch può essere utilizzato per raccogliere e analizzare i dati di sicurezza. Questo può aiutare a individuare potenziali minacce e attacchi alla sicurezza in tempo reale.
    9. Analisi aziendale: Elasticsearch può essere utilizzato per analizzare i dati aziendali e fornire informazioni approfondite. Può gestire enormi volumi di dati e può essere utilizzato per scopi di analisi in tempo reale, come la previsione della domanda, l’analisi delle tendenze e l’ottimizzazione dei processi aziendali.

Come funziona Elasticsearch?

Elasticsearch opera come un motore di ricerca in tempo reale, funzionando come cuore pulsante di una pletora di applicazioni e servizi. Si ricevono dati grezzi provenienti da una serie di sorgenti diverse: log, metriche di sistema, applicazioni web, e potenzialmente qualsiasi altro tipo di dato strutturato o non strutturato. Questa versatilità di acquisizione è uno dei punti di forza di Elasticsearch.

Questi dati, inizialmente non elaborati, passano attraverso un processo chiamato acquisizione dei dati, in cui vengono analizzati, normalizzati e arricchiti. Questo processo può coinvolgere la rimozione di dati irrilevanti, l’unificazione di formati di dati disparati o l’aggiunta di metadati per migliorare le future ricerche.

Logstash-Use-Case-diagram

Una volta che i dati sono stati puliti e strutturati, vengono indicizzati in Elasticsearch. L’indicizzazione è il processo mediante il quale Elasticsearch categorizza i dati in modo che possano essere recuperati in modo efficiente. È un componente chiave della velocità e dell’efficienza per cui Elasticsearch è noto.

Con i dati ora indicizzati, gli utenti possono sfruttare la potenza di Elasticsearch per eseguire una vasta gamma di query sui loro dati. Queste non sono solo ricerche di testo semplice; gli utenti possono eseguire query complesse che interrogano diversi campi, utilizzano logica condizionale e ritornano dati aggregati.

Inoltre, gli utenti possono sfruttare le aggregazioni, che sono una potente funzionalità che consente di recuperare riepiloghi complessi dei propri dati. Ad esempio, un utente potrebbe voler sapere il numero medio di visite al sito per utente; questo è il tipo di informazione che può essere facilmente ottenuto con le aggregazioni.

Infine, gli utenti possono utilizzare Kibana, un’applicazione di visualizzazione dei dati, per creare visualizzazioni dettagliate e interattive dei loro dati. Kibana consente anche di condividere queste dashboard con altri e di gestire l’intera Elastic Stack, compreso Elasticsearch, fornendo un’interfaccia utente potente e intuitiva per interagire con i propri dati.

Che cos’è un indice Elasticsearch?

Un indice Elasticsearch rappresenta un potente strumento di organizzazione dati: è una collezione di documenti che presentano una relazione tra di loro, potenzialmente condividendo una serie di attributi comuni. Piuttosto che memorizzare i dati in un formato rigido e predefinito, Elasticsearch conserva le informazioni come documenti JSON. Questa flessibilità consente di correlare un insieme variabile di chiavi, che possono rappresentare nomi di campi o proprietà, ai loro valori corrispondenti. Questi valori possono essere di svariati tipi: stringhe, numeri, booleani, date, array di valori, coordinate geografiche e altro ancora.

Un aspetto centrale e cruciale nella gestione dei dati in Elasticsearch è l’uso di una struttura dati chiamata indice invertito. Questa struttura è stato sviluppata specificamente per abilitare ricerche full-text ad alta velocità. Funziona elencando ogni parola univoca presente in un documento e associandola a tutti i documenti in cui la parola appare. In sostanza, un indice invertito funziona come un gigantesco “indice” in un libro, indicando dove ogni parola può essere trovata.

L’elaborazione e l’organizzazione dei dati, in questo modo, è parte del processo di indicizzazione. Durante l’indicizzazione, Elasticsearch non solo archivia i documenti, ma anche crea un indice invertito per rendere i dati del documento facilmente ricercabili. Questo processo è talmente efficiente che i dati sono disponibili per la ricerca quasi in tempo reale dopo essere stati indicizzati.

L’indicizzazione è guidata dall’API dell’indice di Elasticsearch, attraverso cui si possono aggiungere o aggiornare documenti JSON in un indice specifico. Questa interfaccia di programmazione applicativa consente agli sviluppatori di interagire con l’indice, aggiungendo o modificando dati a seconda delle esigenze. La combinazione di queste funzionalità rende Elasticsearch uno strumento potente per la gestione e la ricerca dei dati.

PerchĂŠ usare Elasticsearch?

Elasticsearch è veloce. PoichĂŠ Elasticsearch è basato su Lucene, eccelle nella ricerca full-text. Elasticsearch è anche una piattaforma di ricerca quasi in tempo reale, il che significa che la latenza dal momento in cui un documento viene indicizzato fino a quando non diventa ricercabile è molto breve, in genere un secondo. Di conseguenza, Elasticsearch è adatto per casi d’uso sensibili al fattore tempo come l’analisi della sicurezza e il monitoraggio dell’infrastruttura.

Elasticsearch è distribuito per natura. I documenti archiviati in Elasticsearch sono distribuiti su diversi contenitori noti come shard , che vengono duplicati per fornire copie ridondanti dei dati in caso di guasto hardware. La natura distribuita di Elasticsearch consente di scalare fino a centinaia (o addirittura migliaia) di server e gestire petabyte di dati.

Elasticsearch è dotato di una vasta gamma di funzionalitĂ . Oltre alla sua velocitĂ , scalabilitĂ  e resilienza, Elasticsearch dispone di una serie di potenti funzionalitĂ  integrate che rendono l’archiviazione e la ricerca dei dati ancora piĂš efficienti, come i rollup dei dati e la gestione del ciclo di vita degli indici.

Elastic Stack semplifica l’acquisizione, la visualizzazione e il reporting dei dati. L’integrazione con Beats e Logstash semplifica l’elaborazione dei dati prima dell’indicizzazione in Elasticsearch. E Kibana fornisce la visualizzazione in tempo reale dei dati Elasticsearch e le interfacce utente per accedere rapidamente al monitoraggio delle prestazioni delle applicazioni (APM), ai log e ai dati delle metriche dell’infrastruttura.

Quali linguaggi di programmazione supporta Elasticsearch?

Elasticsearch supporta una varietĂ  di lingue e i client ufficiali sono disponibili per:

  • Java
  • JavaScript (Node.js)
  • Go
  • .NET (C#)
  • PHP
  • Perl
  • Python
  • Ruby

Elasticsearch ed i principali CMS.

L’inserimento di Elasticsearch in sistemi di gestione dei contenuti (CMS), come WordPress, WooCommerce, Magento, PrestaShop e Joomla, può apportare una serie di miglioramenti significativi. Questi benefici possono estendersi in vari ambiti, dalla ricerca sul sito alla scalabilità, passando per l’analisi dei dati.

Prima di tutto, Elasticsearch può notevolmente elevare la qualità delle funzionalità di ricerca del sito. Basandosi sull’algoritmo di ricerca Lucene, noto per la sua precisione e velocità, Elasticsearch è in grado di restituire risultati accurati e rapidi, anche quando affronta enormi volumi di dati. Inoltre, con la sua capacità di gestire la ricerca full-text, il filtraggio, le faccette e le aggregazioni, Elasticsearch può arricchire l’esperienza di ricerca degli utenti, rendendola più efficace e intuitiva.

Secondo, Elasticsearch può potenziare le funzionalità di analisi dei dati del sito. Grazie alle sue caratteristiche avanzate, come l’analisi dei termini, l’analisi dei bigrammi e l’analisi dei cluster, Elasticsearch permette di approfondire la comprensione dei dati del sito. Questo tipo di analisi può rivelarsi di fondamentale importanza per ottimizzare la SEO, per personalizzare i contenuti e per affinare la personalizzazione degli annunci pubblicitari.

Terzo, Elasticsearch può migliorare significativamente la scalabilità del sito. Considerato il suo essere un sistema di ricerca e analisi distribuito, Elasticsearch può essere facilmente scalato in orizzontale per gestire un enorme volume di dati. Inoltre, offre supporto per le opzioni di replica e ripristino, garantendo così la disponibilità e l’integrità dei dati anche in condizioni di carico elevato.

Quarto, l’integrazione di Elasticsearch con i CMS più popolari è resa accessibile grazie all’esistenza di plugin o moduli dedicati. Questo significa che non è necessario intervenire pesantemente sul codice esistente del sito per implementare Elasticsearch. Questi plugin o moduli fungono da ponte tra Elasticsearch e il CMS, consentendo un’implementazione semplice e indolore, offrendo così a utenti e sviluppatori un modo semplice e diretto per sfruttare le potenti funzionalità di Elasticsearch.

Integrare Elasticsearch in WordPress

L’integrazione di Elasticsearch in WordPress può essere eseguita in maniera efficiente attraverso l’uso di plugin dedicati. Esistono diverse soluzioni, ciascuna con le proprie peculiarità, che consentono di collegare il potente motore di ricerca ad una piattaforma WordPress. Tra queste opzioni, ecco alcuni dei plugin più popolari:

ElasticPress: Questo plugin rappresenta un potente strumento di ricerca che si avvale di Elasticsearch per incrementare sensibilmente le prestazioni di ricerca sul tuo sito. Non solo offre funzionalità avanzate, come la ricerca full-text, il filtraggio, le faccette e le aggregazioni, ma permette anche di creare indici personalizzati per esigenze specifiche. Per una discussione più dettagliata su ElasticPress, potresti essere interessato a leggere il nostro post “ElasticSearch Hosting. Hosting WordPress con ElasticPress“.

Elasticsearch for WordPress: Questo plugin permette un’integrazione fluida ed efficiente tra WordPress ed Elasticsearch. È concepito per fornire un potente motore di ricerca Elasticsearch direttamente all’interno della tua piattaforma WordPress, fornendo opzioni di configurazione avanzate per l’indicizzazione dei contenuti e la personalizzazione dei risultati di ricerca.

Elasticsearch Reindex: Questo plugin è progettato per creare e gestire indici Elasticsearch per i contenuti del tuo sito. Permette anche di effettuare operazioni di riindicizzazione dei contenuti in modo efficiente e rapido, garantendo che la tua piattaforma rimanga sempre all’avanguardia in termini di prestazioni di ricerca.

Advanced Elasticsearch: Questo plugin offre un’integrazione avanzata tra WordPress ed Elasticsearch, con caratteristiche come la creazione di indici personalizzati, la gestione dei campi di ricerca, la personalizzazione dei risultati di ricerca e il supporto per la ricerca di post, pagine e tipi di post personalizzati. È quindi un’ottima scelta se si cerca un alto livello di personalizzazione e controllo.

Elasticsearch WP Query: Questo plugin consente di utilizzare Elasticsearch come motore di ricerca per le query di WordPress. Offre opzioni di configurazione avanzate per l’indicizzazione dei contenuti e la personalizzazione dei risultati di ricerca, consentendo di ottimizzare la funzionalità di ricerca del tuo sito per soddisfare le tue specifiche esigenze.

Ciascuno di questi plugin può apportare notevoli miglioramenti alla funzionalità di ricerca del tuo sito WordPress, grazie alla potenza e alla flessibilità offerte da Elasticsearch.

Integrare Elasticsearch in WooCommerce per le ricerche nello shop

Per implementare Elasticsearch in WooCommerce, è essenziale installare un plugin specifico che fornisca tale funzionalità. Esiste un’ampia varietà di opzioni, che include plugin sia gratuiti che a pagamento.

Ecco una lista di plugin WooCommerce che facilitano l’integrazione di Elasticsearch:

  • ElasticPress – Questo plugin gratuito offre una fondamentale integrazione di Elasticsearch con WooCommerce, arricchendo il tuo sito con una ricerca avanzata e velocizzando le performance complessive.
  • WP Elasticsearch – Questo altro plugin gratuito consente l’utilizzo di Elasticsearch come motore di ricerca sul tuo sito WooCommerce, assicurando risultati di ricerca piĂš precisi e veloci.
  • ES Manager – Questo plugin gratuito facilita la gestione dell’indice Elasticsearch per il tuo sito WooCommerce, fornendo opzioni avanzate per la personalizzazione della ricerca.
  • WP SOLR – Questo plugin premium permette di sfruttare le potenzialitĂ  di Elasticsearch per effettuare ricerche all’interno di vasti cataloghi di prodotti WooCommerce. Tra le sue funzionalitĂ  avanzate troviamo la ricerca di faccette, la ricerca di suggerimenti e la personalizzazione dei risultati di ricerca.

Il ricorso a Elasticsearch per la ricerca all’interno di ampi cataloghi di prodotti WooCommerce può portare a notevoli miglioramenti nella velocità e nell’accuratezza dei risultati di ricerca. Elasticsearch, essendo un motore di ricerca open source altamente scalabile, è in grado di gestire grandi quantità di dati e di fornire risultati di ricerca in tempo reale.

Il plugin WP SOLR è un’ottima scelta per utilizzare Elasticsearch per la ricerca su grandi cataloghi di prodotti WooCommerce. Offre una serie di funzionalità avanzate, come la ricerca di faccette, la ricerca di suggerimenti e la personalizzazione dei risultati di ricerca, che possono aiutare a migliorare l’esperienza dell’utente e aumentare le conversioni. Inoltre, è possibile utilizzare la funzionalità di “boosting” per dare la priorità ai prodotti più importanti o a quelli in sconto nei risultati di ricerca.

Integrare Elasticsearch in Magento

Implementare Elasticsearch in Magento 2 è possibile in due differenti modi: tramite l’adozione di estensioni dedicate o attraverso l’utilizzo delle funzionalità interne offerte da Magento 2 stesso.

 

Se si opta per l’uso di estensioni aggiuntive, esistono diverse soluzioni a disposizione che permettono l’integrazione di Elasticsearch in Magento 2. Tra queste si trovano:

  1. “Elasticsearch for Magento 2” di Wyomind: questa estensione fornisce un’interfaccia completa tra Magento 2 ed Elasticsearch. Offre molteplici funzionalità, tra cui la creazione di indici personalizzati, la gestione dei campi di ricerca e la possibilità di personalizzare i risultati di ricerca. Puoi saperne di più qui.
  2. “Elasticsearch” di Mirasvit: questo modulo permette di utilizzare Elasticsearch come motore di ricerca per il tuo sito Magento 2. Offre funzionalità avanzate come la ricerca full-text, il filtraggio e le faccette. Puoi approfondire le sue caratteristiche qui.
  3. “Elasticsearch” di Amasty: analogamente al modulo di Mirasvit, anche questa estensione consente di adoperare Elasticsearch come motore di ricerca per Magento 2, fornendo funzionalità avanzate come la ricerca full-text, il filtraggio e le faccette. Per scoprire di più visita questa pagina.

Magento 2 ElasticSearch

Tuttavia, l’integrazione di Elasticsearch in Magento 2 può essere realizzata anche sfruttando le funzionalità native di Magento 2, senza necessità di moduli aggiuntivi. A partire dalla versione 2.3, Magento 2 offre infatti il supporto nativo a Elasticsearch, rendendolo configurabile come motore di ricerca tramite le funzioni di configurazione del sistema. Per utilizzare Elasticsearch in Magento 2 in questa modalità, è necessario disporre di un’istanza Elasticsearch già installata.

Il nostro suggerimento, a meno di necessità specifiche che richiedano l’utilizzo di moduli dedicati, è quello di sfruttare le funzionalità interne di integrazione e supporto a Elasticsearch offerte da Magento 2. Ciò riduce la complessità dell’implementazione e garantisce un’interazione fluida tra le due piattaforme.

Se stai cercando un Hosting Magento professionale ad alto valore aggiunto e conforme ai requisiti, puoi scegliere il nostro Hosting Magento.

Integrare Elasticsearch in Joomla

L’implementazione di Elasticsearch in Joomla può essere effettuata attraverso l’utilizzo di un plugin specifico. Esistono diverse opzioni a disposizione per l’integrazione di Elasticsearch in Joomla, ciascuna con caratteristiche e funzionalità differenti:

  1. “Elasticsearch for Joomla”: questo plugin rappresenta un ponte completo tra Joomla ed Elasticsearch, offrendo funzionalità avanzate come la ricerca full-text, il filtraggio, l’uso di faccette e aggregazioni. Inoltre, mette a disposizione opzioni di configurazione avanzate per l’indicizzazione dei contenuti e la personalizzazione dei risultati di ricerca. Scopri di più su Elasticsearch for Joomla qui.
  2. “Joomla Elasticsearch”: questo plugin offre un’integrazione diretta e efficiente tra Joomla e Elasticsearch. Permette di adoperare Elasticsearch come motore di ricerca per il sito Joomla, con possibilità di configurazioni avanzate per l’indicizzazione dei contenuti e la personalizzazione dei risultati di ricerca. Puoi saperne di più su Joomla Elasticsearch qui.
  3. “Elasticsearch for Smart Search”: con questo plugin puoi utilizzare Elasticsearch come motore di ricerca per la funzione Smart Search di Joomla. Offre, inoltre, opzioni avanzate di configurazione per l’indicizzazione dei contenuti e la personalizzazione dei risultati di ricerca. Maggiori informazioni su Elasticsearch for Smart Search qui.
  4. “Advanced Elasticsearch”: questo plugin fornisce un’integrazione più sofisticata tra Joomla ed Elasticsearch. Tra le sue funzionalità spiccano la creazione di indici personalizzati, la gestione dei campi di ricerca, la personalizzazione dei risultati di ricerca e il supporto per la ricerca di articoli, categorie e tipi di contenuti personalizzati. Puoi approfondire le sue caratteristiche qui.

È importante sottolineare che per l’uso di questi plugin è necessario avere un’istanza Elasticsearch attiva e conoscere l’indirizzo del server. Inoltre, potrebbe essere richiesta una certa competenza tecnica per configurare correttamente questi plugin. Con le giuste competenze e gli strumenti adatti, l’implementazione di Elasticsearch in Joomla può diventare un potente alleato per migliorare l’esperienza utente sul tuo sito.

Integrare Elasticsearch in Drupal

L’integrazione di Elasticsearch nel sistema di gestione dei contenuti Drupal può essere realizzata tramite l’utilizzo di un modulo dedicato. Esistono diverse alternative per questa integrazione, ciascuna con funzionalità specifiche che possono adattarsi meglio alle tue necessità. Di seguito sono elencati alcuni dei moduli più popolari per l’integrazione di Elasticsearch in Drupal:

  1. “Elasticsearch Connector”: Questo modulo rappresenta un vero e proprio ponte tra Elasticsearch e Drupal, permettendo di adoperare Elasticsearch come motore di ricerca per il tuo sito Drupal. Offre opzioni avanzate per l’indicizzazione dei contenuti e la personalizzazione dei risultati di ricerca. In questo modo, gli utenti possono ottenere risultati di ricerca più accurati e pertinenti. Puoi saperne di più su Elasticsearch Connector qui.
  2. “Search API Elasticsearch”: Questo modulo permette di utilizzare Elasticsearch come motore di ricerca per il modulo di ricerca base di Drupal, noto come Search API. Offre funzionalità avanzate come la ricerca full-text, il filtraggio e l’utilizzo di faccette. Questo significa che è possibile cercare parole o frasi specifiche, filtrare i risultati in base a determinati criteri e utilizzare le faccette per navigare attraverso i risultati di ricerca. Maggiori informazioni su Search API Elasticsearch qui.
  3. “Elasticsearch integration”: Questo modulo offre un’integrazione efficiente e semplificata tra Elasticsearch e Drupal. Consente di utilizzare Elasticsearch come motore di ricerca per il sito Drupal, fornendo opzioni avanzate per l’indicizzazione dei contenuti e la personalizzazione dei risultati di ricerca. Questo aiuta a migliorare l’esperienza dell’utente rendendo i risultati di ricerca più pertinenti e accurati. Puoi approfondire le sue caratteristiche qui.

Ricorda che per utilizzare questi moduli è necessario disporre di un’istanza Elasticsearch già installata. Questa è una condizione fondamentale per poter approfittare delle potenti funzionalità di ricerca di Elasticsearch all’interno del tuo sito Drupal.

Consulenza ed implementazione ElasticSearch

La nostra società offre un servizio di consulenza e implementazione di soluzioni Elasticsearch, pensato per supportare i nostri clienti nel miglioramento delle operazioni di ricerca e analisi dei dati. Forti di anni di esperienza nell’ambito di Elasticsearch, siamo in grado di offrire un’ampia varietà di servizi, che spaziano dalla configurazione iniziale all’ottimizzazione avanzata delle performance.

Ci occupiamo di implementare Elasticsearch per la ricerca all’interno di ampi cataloghi di prodotti, una necessità che si pone spesso in ambito e-commerce. Questo comporta la gestione efficiente di grandi quantità di dati e la garanzia di una ricerca precisa e rapida per gli utenti finali.

Inoltre, siamo specializzati nella creazione di dashboard analitiche. Queste rappresentano strumenti potenti per l’analisi dei dati e possono fornire intuizioni preziose per migliorare le operazioni di business e prendere decisioni più informate.

Oltre a queste prestazioni, ci occupiamo anche della progettazione e realizzazione di soluzioni personalizzate, che rispondono alle specifiche esigenze dei nostri clienti. Riconosciamo che ogni azienda ha le proprie necessitĂ  uniche e siamo pronti a fornire un servizio su misura per soddisfare queste richieste.

Siamo convinti che, grazie ai nostri servizi di consulenza e implementazione, i nostri clienti possano trarre il massimo beneficio dalle potenti funzionalità di Elasticsearch. L’obiettivo finale è di aiutare i nostri clienti a migliorare le proprie operazioni, rendere i propri servizi più efficienti e, in ultima analisi, far progredire la propria attività.

Hosting ElasticSearch

Con i server gestiti da ManagedServer.it, assicuriamo un’esperienza di hosting Elasticsearch versatile e ricca di valore, che potenzia ogni tuo progetto. Siamo convinti che i tuoi utenti meriti di sperimentare la piena potenza del tuo sito web basato su Elasticsearch e noi siamo qui per aiutarti a renderlo possibile.

Ciò che rende il nostro servizio eccezionale e senza eguali è l’opportunità che offriamo di installare gratuitamente istanze Elasticsearch su tutti i Server Dedicati, senza costi aggiuntivi! Siamo orgogliosi di estendere questo beneficio a tutti i nostri clienti, indipendentemente dalle specifiche hardware dei loro server.

Questo implica che i nostri clienti possono godere delle eccezionali capacità di Elasticsearch senza affrontare costi extra per l’installazione e la configurazione. A differenza di molti provider di hosting che applicano tariffe elevate per servizi analoghi, noi scegliamo di fornire questo servizio gratuitamente. Sosteniamo fortemente l’idea che tutti i nostri clienti debbano avere accesso senza restrizioni alle tecnologie più avanzate, al fine di offrire la migliore esperienza possibile ai loro utenti.

L’obiettivo di ManagedServer.it è fornire un servizio ineguagliabile ai propri clienti, supportandoli in ogni passo del loro percorso di crescita e sviluppo. Con noi, non si tratta solo di hosting: ci impegniamo per costruire una partnership di lungo termine con i nostri clienti, lavorando insieme per raggiungere i loro obiettivi.

Hai dei dubbi? Non sai da dove iniziare? Contattaci !

Abbiamo tutte le risposte alle tue domande per aiutarti nella giusta scelta.

Chatta con noi

Chatta direttamente con il nostro supporto prevendita.

0256569681

Contattaci telefonicamente negli orari d’ufficio 9:30 – 19:30

Contattaci online

Apri una richiesta direttamente nell’area dei contatti.

INFORMAZIONI

Managed Server S.r.l. è un player italiano di riferimento nel fornire soluzioni avanzate di sistemistica GNU/Linux orientate all’alta performance. Con un modello di sottoscrizione dai costi contenuti e prevedibili, ci assicuriamo che i nostri clienti abbiano accesso a tecnologie avanzate nel campo dell’hosting, server dedicati e servizi cloud. Oltre a questo, offriamo consulenza sistemistica su sistemi Linux e manutenzione specializzata in DBMS, IT Security, Cloud e molto altro. Ci distinguiamo per l’expertise in hosting di primari CMS Open Source come WordPress, WooCommerce, Drupal, Prestashop, Joomla, OpenCart e Magento, affiancato da un servizio di supporto e consulenza di alto livello adatto per la Pubblica Amministrazione, PMI, ed aziende di qualsiasi dimensione.

Red Hat, Inc. detiene i diritti su Red Hat®, RHEL®, RedHat Linux®, e CentOS®; AlmaLinux™ è un marchio di AlmaLinux OS Foundation; Rocky Linux® è un marchio registrato di Rocky Linux Foundation; SUSE® è un marchio registrato di SUSE LLC; Canonical Ltd. detiene i diritti su Ubuntu®; Software in the Public Interest, Inc. detiene i diritti su Debian®; Linus Torvalds detiene i diritti su Linux®; FreeBSD® è un marchio registrato di The FreeBSD Foundation; NetBSD® è un marchio registrato di The NetBSD Foundation; OpenBSD® è un marchio registrato di Theo de Raadt. Oracle Corporation detiene i diritti su Oracle®, MySQL®, e MyRocks®; Percona® è un marchio registrato di Percona LLC; MariaDB® è un marchio registrato di MariaDB Corporation Ab; REDIS® è un marchio registrato di Redis Labs Ltd. F5 Networks, Inc. detiene i diritti su NGINX® e NGINX Plus®; Varnish® è un marchio registrato di Varnish Software AB. Adobe Inc. detiene i diritti su Magento®; PrestaShop® è un marchio registrato di PrestaShop SA; OpenCart® è un marchio registrato di OpenCart Limited. Automattic Inc. detiene i diritti su WordPress®, WooCommerce®, e JetPack®; Open Source Matters, Inc. detiene i diritti su Joomla®; Dries Buytaert detiene i diritti su Drupal®. Amazon Web Services, Inc. detiene i diritti su AWS®; Google LLC detiene i diritti su Google Cloud™ e Chrome™; Microsoft Corporation detiene i diritti su Microsoft®, Azure®, e Internet Explorer®; Mozilla Foundation detiene i diritti su Firefox®. Apache® è un marchio registrato di The Apache Software Foundation; PHP® è un marchio registrato del PHP Group. CloudFlare® è un marchio registrato di Cloudflare, Inc.; NETSCOUT® è un marchio registrato di NETSCOUT Systems Inc.; ElasticSearch®, LogStash®, e Kibana® sono marchi registrati di Elastic N.V. Hetzner Online GmbH detiene i diritti su Hetzner®; OVHcloud è un marchio registrato di OVH Groupe SAS; cPanel®, L.L.C. detiene i diritti su cPanel®; Plesk® è un marchio registrato di Plesk International GmbH; Facebook, Inc. detiene i diritti su Facebook®. Questo sito non è affiliato, sponsorizzato o altrimenti associato a nessuna delle entità sopra menzionate e non rappresenta nessuna di queste entità in alcun modo. Tutti i diritti sui marchi e sui nomi di prodotto menzionati sono di proprietà dei rispettivi detentori di copyright. Ogni altro marchio citato appartiene ai propri registranti. MANAGED SERVER® è un marchio registrato a livello europeo da MANAGED SERVER SRL, Via Enzo Ferrari, 9, 62012 Civitanova Marche (MC), Italia.

SOLO UN ATTIMO !

Vorresti vedere come gira il tuo WooCommerce sui nostri sistemi senza dover migrare nulla ? 

Inserisci l'indirizzo del tuo sito WooCommerce e otterrai una dimostrazione navigabile, senza dover fare assolutamente nulla e completamente gratis.

No grazie, i miei clienti preferiscono il sito lento.
Torna in alto