Server dedicato o Cloud ? 7 motivi per cui un server dedicato potrebbe essere la migliore scelta.

Print Friendly, PDF & Email

Sei stanco di sentire parlare del cloud?

Anche noi un po’.

Puoi incolpare il CEO di Google Eric Schmidt per il cloud computing. È accreditato di aver introdotto il termine in una conferenza nell’agosto 2006.

Mentre il network computing era in circolazione dagli anni ’60, Schmidt fu il primo a lanciare il cloud come lo conosciamo oggi. Potresti raccogliere molte domande dal tuo capo, dai tuoi clienti o dal team di sviluppo sul motivo per cui non sei passato al cloud. Dopo tutto, chi non vorrebbe la scalabilità, la ridondanza, i servizi on-demand, che solo il cloud promette?

Il cloud offre un potenziale considerevole, ma poche piccole imprese possono sfruttare ciò che il cloud ha da offrire. Operazioni inflessibili, inesperienza e esigenze aziendali di base spesso significano che un server dedicato è la migliore soluzione di hosting.

Se non sei convinto, ecco alcuni motivi per cui dovresti comunque utilizzare un server dedicato se non hai esigenze tali da spingerti all’utilizzo di un cloud.

Prestazioni

Troviamo che i server dedicati offrono le migliori prestazioni, specialmente se in relazione al prezzo.

Abbiamo usato Rackspace, Softlayer e AWS. Nessuno può fornire la potenza di un server dedicato configurato correttamente.

Questo è particolarmente vero quando si tratta di I/O sul disco, ovvero letture e scritture su disco. Con la maggior parte dei sistemi cloud, la rete e lo storage sottostante sono condivisi tra i clienti. Ciò può causare che l’I/O del disco possa essere imprevedibile. Se un altro cliente inizia a inviare grandi quantità di richieste di scrittura all’array di archiviazione, è possibile che si verifichino rallentamenti. La rete upstream è condivisa in modo da poter sperimentare anche i colli di bottiglia.

Quando si risolvono i problemi di prestazioni per i clienti che utilizzano il cloud o il VPS, generalmente troviamo problemi di I / O del disco. Spesso questi non sono risolvibili all’interno del framework cloud.

La maggior parte dei fornitori di cloud ti offre più spazio di archiviazione, non una più rapida archiviazione.

Sebbene sia possibile scalare facilmente CPU e RAM con la maggior parte dei fornitori di cloud, spesso non è possibile scalare l’I / O del disco. Anche se Amazon offre alcune istanze di IO disco elevate, molti utenti continuano a creare array RAID da istanze EBS per ottenere le prestazioni di cui hanno bisogno.

In breve, se le operazioni sono relativamente semplici, un singolo server dedicato con RAID 10 di solito esegue più velocemente di offerte cloud più costose e complesse, sebbene va anche precisato che normalmente lo storage su Cloud (perlomeno un Cloud di qualità come AWS) è sensibilmente più affidabile di qualsiasi soluzione RAID volessimo utilizzare a livello di server dedicato.

Trasparenza

Quando si esegue il debug dei problemi di prestazioni, la trasparenza è fondamentale. La trasparenza è il motivo per cui siamo fan di NewRelic. 

NewRelic ti permette di guardare all’interno dell’applicazione e trovare i colli di bottiglia. Questa trasparenza è la chiave per risolvere complicati problemi di prestazioni e affidabilità.

I servizi cloud spesso oscurano problemi hardware e di rete.

  • Come servizio condiviso, il cloud soffre di due problemi chiave che in genere non si verificano con i server dedicati.
  • Gli altri utenti hanno un impatto diretto sui carichi di lavoro

Gli errori hardware sottostanti sono spesso la causa di problemi.

Con il cloud, condividi le risorse con gli altri. Questo include disco, RAM, CPU e rete. Il software cloud tenta di confinare e isolare i tuoi vicini, ma il recinto ha dei buchi. Spesso a causa della progettazione intrinseca o più spesso delle scelte di configurazione, un singolo utente può sovraccaricare un nodo di elaborazione locale. Ciò può causare interruzioni temporanee e problemi di prestazioni per le tue operazioni che non hanno nulla a che fare con te.

Sfortunatamente, la maggior parte dei provider non riconoscerà mai o addirittura coglierà questo problema, trascinandoti a tenere traccia dei problemi di prestazione.

Gli errori hardware sono un altro problema. Con il servizio di SoftLayer, quando sospettavamo problemi hardware su un’istanza di calcolo, non c’è modo per noi di confermare i nostri sospetti. Semplicemente migriamo l’istanza in un altro nodo fisico per vedere se il problema persiste.

Il cloud semplifica queste migrazioni, ma un server dedicato potrebbe rendere inutili queste migrazioni. Con un sistema dedicato, possiamo controllare facilmente l’hardware ed escludere i problemi. Questo ci consente di concentrare gli sforzi diagnostici sui problemi giusti.

Ridondanza

Un malinteso comune sul cloud è che esso si intrinsecamente ed esplicitamente ridondante. Questo spesso non è il caso e non è una certezza assoluta.

Paragonare alcune soluzioni rispetto ad altre e chiamarle tutte come Cloud è come paragonare una Fiat 500 e una Lamborghini Diablo e chiamarle tutte automobili.

Ci sono automobili e Automobili come esistono cloud e Cloud.

Un nodo in un servizio di cloud computing non è solitamente più affidabile di un singolo server dedicato.

Con il cloud computing, il nodo di calcolo è in genere solo un server  meno lo storage. Se quel nodo muore, lo fanno anche i tuoi carichi di lavoro. Questo non è molto diverso da un errore di CPU, RAM o alimentazione su un server dedicato.

Anche con il cloud è necessario creare ridondanza nel sistema. Passare a AWS non renderà il servizio di hosting della tua SMB più affidabile o più ridondante a meno che non lo faccia in questo modo.

Dai un’occhiata a questa configurazione su AWS. Questo è molto complesso e richiede un tempo significativo di installazione, monitoraggio e manutenzione.

Esempio di architettura di hosting web ridondante costruita su AWS. Richiede sette diversi servizi AWS. Anche se è possibile configurarlo, è necessario assicurarsi che l’applicazione sia pronta per tale architettura.

A livello di storage invece va ancora una volta ribadito che una soluzione Cloud seria come quella di AWS (ma anche di molti altri vendor) è statisticamente più affidabile di qualsiasi soluzione RAID volessimo installare su un server dedicato.

Costi

Il cloud costa di più. E’ ovvio, scontato e anche giusto che sia così.

Questo è vero per molte piccole imprese, in particolare per le società di sviluppo e progettazione web.

Si consideri una società di web marketing che ospita i siti dei loro clienti. Tipicamente avrai applicazioni comuni come WordPress, Joomla, Drupal e altri popolari  CMS. Probabilmente hai anche bisogno di un pannello di controllo di hosting come Plesk o cPanel.

Quando esaminate i requisiti tecnici necessari per garantire prestazioni affidabili per i vostri siti, troverete spesso che i server dedicati vi offrono il miglior rapporto qualità / prezzo.

Il motivo principale è la mancanza di ridondanza di un server dedicato e dunque un costo “secco” di Cpu e RAM. 

Vedo spesso che VPS o sistemi cloud sono in difficoltà con un numero elevato di siti o con una concorrenza elevata proprio in quanto non volendo spendere cifre folli per la potenza delle istanze e delle risorse, si tende a sottodimensionare CPU e RAM e dunque creare colli di bottiglia.

È possibile risolvere questi problemi ad esempio aumentando le risorse in maniera sensibile o a livello di I/O del disco ad esempio creando array RAID dalle unità di archiviazione, ma questo fa aumentare ovviamente i costi. Nel momento poi in cui si aggiungono larghezza di banda, pannelli di controllo e indirizzi IP, il risparmio sui costi che vi avevano tanto promesso inizia ad evaporare.

È difficile trovare confronti diretti tra cloud e dedicati. A volte, potresti voler sovra-distribuire l’infrastruttura cloud per risolvere alcuni problemi di prestazioni. Anche quando sai di cosa hai bisogno, i costi non sono stati corretti con molti servizi cloud. Dai un’occhiata al calcolatore mensile “semplice” di AWS . Non c’è niente di semplice lì.

Spesso i costi sono a consumo e non flat, per cui non puoi avere idea del traffico ne tantomeno se un novizio sviluppatore decida di caricare una PNG da 20 megabyte piuttosto di una JPG da 90 kilobyte e dopo una settimana di campagne ADS su Facebook rendersi conto che il tuo cliente ha consumato 50 Terabyte di traffico in uscita.

Hai idea quanto costa 50 Terabyte di traffico in uscita da AWS ?

Calcolando un prezzo forfettario di 0,080 Dollari americani a Giga, abbiamo 50 Terabyte, ovvero 50 mila GByte moltiplicato 0,080, ovvero la bellezza di 4000 dollari, circa 3800 euro.

Sapete quanto ha speso il nostro cliente per 50 Terabyte di traffico che ha sforato usando un formato immagine errato ? 30 Euro. Trenta.

Soluzioni bloccanti vendor locked

Non farti coinvolgere.

Essere bloccati e dipendenti nella piattaforma di un fornitore non lo è. La migrazione può essere dolorosa e costosa.

Essere bloccati e dipendenti nella piattaforma di un fornitore può diventare la tua palla al piede.

Con molti fornitori di cloud, se inizi a integrare servizi più complessi, potresti scoprire di essere bloccato nelle loro soluzioni. Questo può essere pericoloso se il loro supporto, servizi o modifiche dei prezzi. Anche se il fornitore non cambia, i requisiti tecnici o aziendali potrebbero cambiare. Quindi è necessario valutare le opzioni di migrazione prima di selezionare un fornitore cloud.

Mentre la parte informatica dei servizi sistemistici cloud è generalmente simile tra i fornitori, i servizi avanzati come l’archiviazione basata sugli oggetti, i livelli di astrazione del database e altre tecnologie spesso hanno API diverse. Se costruisci la tua app per utilizzare S3 di Amazon, potresti doverla riprogettare per funzionare con un altro modello di archiviazione basato su oggetti. Ciò può rendere la migrazione impegnativa e costosa.

Spesso, vedo che le aziende utilizzano i servizi avanzati del fornitore di servizi cloud quando né le esigenze aziendali né quelle tecniche richiedono una simile soluzione. Questo crea il lock-in del fornitore dove potrebbe essere evitato.

I server dedicati sono materie prime. Se si utilizza un pannello di controllo di hosting come Plesk o cPanel, la migrazione verso un altro server o provider di servizi è un processo semplice e ben documentato.

Quindi, quando un server dedicato è in grado di soddisfare le vostre esigenze aziendali e tecniche, perché rischiare il lock-in del fornitore?

Scalabilità

Non sei pronto per ridimensionare.

Uno dei principali punti di marketing per i servizi cloud è la scalabilità. Sebbene sia possibile ridimensionare le risorse di elaborazione, le applicazioni o le operazioni potrebbero non essere pronte per essere ridimensionate.

Se si utilizza un pannello di controllo di hosting, le opzioni di scalabilità sono limitate. Puoi aumentare la tua CPU / RAM o aggiungere un database dedicato, ma hai già queste opzioni con server dedicati. Il cloud rende tutto più semplice.

Come accennato in precedenza, l’I / O del disco di ridimensionamento spesso non è disponibile o limitato con il cloud. Nel nostro lavoro di ottimizzazione delle prestazioni, l’I / O del disco è spesso il problema principale delle prestazioni, in particolare con le operazioni di hosting condiviso.

Non farti ingannare dalla pubblicità. Non puoi semplicemente piantare le tue operazioni nel giardino di un fornitore di cloud e aspettarti che cresca magicamente.

È necessario creare applicazioni e gestirle tenendo presente la scalabilità. Il tentativo di stipare applicazioni legacy in un framework cloud moderno e scalabile spesso si traduce in un fallimento.

Inoltre, chiediti perché hai bisogno di ridimensionare comunque?

Se i tuoi siti web sono lenti, forse l’ottimizzazione della configurazione del tuo server e l’eliminazione dei colli di bottiglia nell’applicazione risolveranno il problema. Il cloud non risolverà le inefficienze fondamentali della programmazione.

Vai Sereno con un Server Dedicato

Se sei una piccola azienda con operazioni di hosting relativamente semplici, allora non ignorare i server dedicati. So che la pressione da parte dei clienti e dei venditori per utilizzare il cloud è potente, ma è perché vedono solo l’esagerazione del marketing.

La realtà è che un server dedicato, gestito correttamente, fornirà generalmente prestazioni e affidabilità maggiori a costi inferiori rispetto alle attuali opzioni del servizio cloud.

Chiedi una consulenza

Siamo abituati ogni giorno a valutare le soluzioni migliori per i nostri clienti. A volte la soluzione Cloud è l’unica possibilità, molte altre i server dedicati (magari ridondati in cluster) sono le uniche soluzioni se si pretendono prestazioni e riuscire a stare dentro un budget comunque ridotto.

Proponici le tue necessità aziendali e vedrai che riusciremo ad esplicarti in maniera molto eloquente il perchè dovresti usare una soluzione piuttosto che l’altra. Non farti trascinare dalle mode insomma, ma lasciati consigliare di chi come noi ha ormai all’attivo numerosissimi casi di esempio.

17279

Vuoi ricevere i migliori consigli ?

Ogni settimana nuovi consigli e novità !