6 Marzo 2023

L’inutilità di una Web Cache in mancanza di istruzioni al cliente finale

Formare ed istruire il cliente finale ad un uso proficuo di una cache statica e di un’elevata HIT ratio.

Warm-Up-Cache

La cache web è uno strumento fondamentale per migliorare le prestazioni di un sito web. Essa consiste in una memoria temporanea in cui vengono memorizzati i risultati delle richieste effettuate da un browser web al server. In questo modo, quando un browser richiede di nuovo una determinata risorsa, il server non dovrà elaborare nuovamente la richiesta ma potrà restituire il risultato già presente in cache, migliorando così le prestazioni del sito.

Uno dei software più diffusi per implementare la cache web è Varnish Cache, un server proxy di fascia Enterprise (utilizzando dalle più grandi realtà online al mondo, nonchè da noi in Managed Server Srl) che viene installato tra il server web e il browser degli utenti. Varnish è in grado di gestire grandi quantità di richieste contemporaneamente e di memorizzare in cache su disco o in RAM le risposte ricevute dal server web, in modo da accelerare il caricamento delle pagine del sito.

Se non hai le competenze o le risorse per utilizzare software di Web Cache come Varnish, puoi comunque migliorare le prestazioni del tuo sito web utilizzando servizi in outsourcing come Cloudflare.

Cloudflare è un provider di servizi di Content Delivery Network (CDN) che offre una vasta gamma di strumenti per migliorare la velocità e le prestazioni del sito web. Tra questi strumenti vi è la Web Cache, che funziona in modo simile alla Cache Web di Varnish, archiviando temporaneamente i contenuti delle pagine web per accelerarne la consegna ai clienti.

L’utilizzo di Cloudflare come servizio di Web Cache ha alcuni vantaggi, come l’eliminazione del bisogno di utilizzare e gestire software di cache complessi come Varnish. Inoltre, Cloudflare offre una serie di funzionalità aggiuntive come la protezione DDoS, l’accelerazione del sito web tramite la distribuzione di contenuti da server CDN distribuiti in tutto il mondo, e la compressione dei contenuti.

Tuttavia, va considerato che l’utilizzo di servizi in outsourcing come Cloudflare ha dei costi maggiori rispetto all’utilizzo di software di cache come Varnish, e il loro impatto sui costi di gestione del sito web deve essere valutato attentamente.

A prescindere dalle soluzioni che si intende adoperare, c’è un problema che ne Varnish ne CloudFlare saranno in grado di risolvere, ne tanto meno la maggior parte degli Hosting provider li fuori (noi inclusi) che una volta fatto l’onboarding del cliente, ci risentiamo per gli auguri di Natale.

Questo post non vuole essere solo una critica al mercato degli hosting, inteso con “gli hosting che erogano gli altri fornitori”, ma anche e soprattutto un’autocritica, perchè sotto questo aspetto anche noi abbiamo poltrito e ci siamo adoperati solo da appena qualche mese per cambiare le cose ed alzare (ancora una volta) l’asticella del panorama dell’hosting.

Troviamo infatti nei maggiori fornitori di hosting ad alte prestazioni, i più elevati e complessi strati di cache, ma poi nessuno offre il servizio di warm up della cache, lasciando intendere che sia compito del cliente adoperarsi per l’implementazione dello stesso al fine di avere una Hit ratio maggiore.

Cos’è l’HIT Ratio di una Web Cache ?

L’hit ratio della cache è un indicatore molto importante che misura la percentuale di richieste dei clienti che vengono soddisfatte dalla Cache Web. Un alto hit ratio significa che una grande percentuale delle richieste viene soddisfatta dalla cache, il che porta a un notevole miglioramento delle prestazioni del sito web.

Per garantire un alto hit ratio, la cache deve essere “riscaldata” (warm up), ovvero deve memorizzare nella cache i risultati a partire dalla sitemap. Inoltre, il cliente deve essere abituato a lavorare con la cache, per le procedure di importazione dei prodotti ad esempio, e deve essere a conoscenza della presenza di slot orari ben definiti al fine di effettuare operazioni di pulizia e purge della cache a cui seguiranno i task in cron per la rigenerazione della stessa.

Tuttavia, l’utilizzo della Cache Web può essere inutile se il sito web non viene utilizzato correttamente secondo alcune non ha accordi con il cliente finale. Se il sito web non dispone di un alto traffico o se il cliente non è disposto ad aggiornare regolarmente il sito web, la Cache Web potrebbe non portare alcun beneficio significativo. In tal caso, l’implementazione della Cache Web potrebbe diventare un costo aggiuntivo senza alcun vantaggio evidente.

Formare ed istruire il cliente a lavorare proficuamente con la Web Cache.

La nostra azienda ha deciso di lavorare a stretto contatto con i nostri clienti per valutare il loro modus operandi nella gestione dei loro siti web, in particolare nei siti ecommerce. In questo processo, ci concentriamo sulla valutazione delle operazioni di importazione prodotti, carico e scarico magazzino e su tutte quelle attività che richiedono obbligatoriamente una pulizia completa della cache.

Questo processo di valutazione è stato avviato perché riteniamo che una gestione efficace della cache sia fondamentale per garantire prestazioni ottimali dei siti web, soprattutto nei siti ecommerce.

La nostra azienda è consapevole dell’importanza della gestione efficiente del sito web, soprattutto per quanto riguarda i siti ecommerce. In collaborazione con i nostri clienti, abbiamo deciso di valutare il loro modus operandi nella gestione del sito, in particolare le operazioni di importazione dei prodotti, il carico e scarico magazzino e tutte le operazioni che richiedono una pulizia completa della cache.

La cache del sito web è un elemento cruciale per garantire prestazioni ottimali e velocità di caricamento del sito. Tuttavia, a volte la cache può causare problemi se non viene gestita correttamente. In particolare, le operazioni di importazione dei prodotti, il carico e scarico magazzino possono causare problemi nella cache, poiché modificano il contenuto del sito web e la cache deve essere aggiornata di conseguenza.

Per questo motivo, abbiamo deciso di lavorare con i nostri clienti più esigenti per valutare le loro procedure di importazione dei prodotti e il loro modus operandi nella gestione della cache. In particolare, stiamo cercando di capire se ci sono procedure in atto per pulire regolarmente la cache e se i clienti sono a conoscenza della necessità di eseguire queste operazioni in modo regolare.

Stiamo anche valutando la possibilità di definire slot orari ben precisi per eseguire le operazioni di pulizia della cache e di pianificare i task in cron per la rigenerazione della cache.

Freshcache.php uno strumento semplice in grado di rigenerare la cache web.

Per riscaldare la web cache abbiamo sviluppato Freshcache.php, uno strumento in uso nel nostro servizio di Hosting che a partire da una sitemap è in grado di rigenerare la cache, Esso può essere lanciato sia a riga di comando che tramite cron.

In fase di sviluppo abbiamo deciso di mettere al centro l’usabilità e la malleabilità dello strumento che avrebbe dovuto essere in grado di essere adatto ed adattabile a qualsiasi situazione, CMS o piattaforma a partire da standard ormai ben recepiti come le sitemap.

Principalmente tramite curl riusciamo a generare richieste parallele al fine di rigenerare la cache ad orari specifici tramite cron o manualmente in momenti in cui il cliente lo ritiene opportuno (ad esempio dopo aver importato una nuova collezione moda) o aver variato massivamente i prezzi in vista degli imminenti saldi.

FreshCache-Warmup-Cache-Generator

E’ ovvio e pacifico che il task vada calibrato sapientemente sia negli orari del workflow standard del cliente che una volta “istruito” dovrà rispettare alcune semplice regole ed orari per ottenere il massimo dalla sua cache, inoltre necessariamente va calibrato sul numero delle richieste parallele al fine di non saturare il carico del server per un uso eccessivo di CPU per l’esecuzione di codice PHP non performante o query SQL lente.

Considerando i vantaggi che vengono apportati in termini di velocità in un sito che avrà sempre una versione ottimizzata in cache e tenendo conto anche dell’impatto che la rigenerazione della cache può avere a livello di carico, abbiamo per ora riservato questa funzionalità a tutti i clienti che hanno un server dedicato o un’istanza dedicata in modo da isolare i picchi di carico da quelli che potrebbero invece avvenire in ambienti condivisi.

Hai dei dubbi? Non sai da dove iniziare? Contattaci !

Abbiamo tutte le risposte alle tue domande per aiutarti nella giusta scelta.

Chatta con noi

Chatta direttamente con il nostro supporto prevendita.

0256569681

Contattaci telefonicamente negli orari d’ufficio 9:30 – 19:30

Contattaci online

Apri una richiesta direttamente nell’area dei contatti.

INFORMAZIONI

Managed Server S.r.l. è un player italiano di riferimento nel fornire soluzioni avanzate di sistemistica GNU/Linux orientate all’alta performance. Con un modello di sottoscrizione dai costi contenuti e prevedibili, ci assicuriamo che i nostri clienti abbiano accesso a tecnologie avanzate nel campo dell’hosting, server dedicati e servizi cloud. Oltre a questo, offriamo consulenza sistemistica su sistemi Linux e manutenzione specializzata in DBMS, IT Security, Cloud e molto altro. Ci distinguiamo per l’expertise in hosting di primari CMS Open Source come WordPress, WooCommerce, Drupal, Prestashop, Joomla, OpenCart e Magento, affiancato da un servizio di supporto e consulenza di alto livello adatto per la Pubblica Amministrazione, PMI, ed aziende di qualsiasi dimensione.

Red Hat, Inc. detiene i diritti su Red Hat®, RHEL®, RedHat Linux®, e CentOS®; AlmaLinux™ è un marchio di AlmaLinux OS Foundation; Rocky Linux® è un marchio registrato di Rocky Linux Foundation; SUSE® è un marchio registrato di SUSE LLC; Canonical Ltd. detiene i diritti su Ubuntu®; Software in the Public Interest, Inc. detiene i diritti su Debian®; Linus Torvalds detiene i diritti su Linux®; FreeBSD® è un marchio registrato di The FreeBSD Foundation; NetBSD® è un marchio registrato di The NetBSD Foundation; OpenBSD® è un marchio registrato di Theo de Raadt. Oracle Corporation detiene i diritti su Oracle®, MySQL®, e MyRocks®; Percona® è un marchio registrato di Percona LLC; MariaDB® è un marchio registrato di MariaDB Corporation Ab; REDIS® è un marchio registrato di Redis Labs Ltd. F5 Networks, Inc. detiene i diritti su NGINX® e NGINX Plus®; Varnish® è un marchio registrato di Varnish Software AB. Adobe Inc. detiene i diritti su Magento®; PrestaShop® è un marchio registrato di PrestaShop SA; OpenCart® è un marchio registrato di OpenCart Limited. Automattic Inc. detiene i diritti su WordPress®, WooCommerce®, e JetPack®; Open Source Matters, Inc. detiene i diritti su Joomla®; Dries Buytaert detiene i diritti su Drupal®. Amazon Web Services, Inc. detiene i diritti su AWS®; Google LLC detiene i diritti su Google Cloud™ e Chrome™; Facebook, Inc. detiene i diritti su Facebook®; Microsoft Corporation detiene i diritti su Microsoft®, Azure®, e Internet Explorer®; Mozilla Foundation detiene i diritti su Firefox®. Apache® è un marchio registrato di The Apache Software Foundation; PHP® è un marchio registrato del PHP Group. CloudFlare® è un marchio registrato di Cloudflare, Inc.; NETSCOUT® è un marchio registrato di NETSCOUT Systems Inc.; ElasticSearch®, LogStash®, e Kibana® sono marchi registrati di Elastic N.V. Questo sito non è affiliato, sponsorizzato, o altrimenti associato a nessuna delle entità sopra menzionate e non rappresenta nessuna di queste entità in alcun modo. Tutti i diritti sui marchi e sui nomi di prodotto menzionati sono di proprietà dei rispettivi detentori di copyright. Ogni altro marchio citato appartiene ai propri registranti. MANAGED SERVER® è un marchio registrato a livello Europeo da MANAGED SERVER SRL Via Enzo Ferrari, 9 62012 Civitanova Marche (MC) Italia.

SOLO UN ATTIMO !

Vorresti vedere come gira il tuo WooCommerce sui nostri sistemi senza dover migrare nulla ? 

Inserisci l'indirizzo del tuo sito WooCommerce e otterrai una dimostrazione navigabile, senza dover fare assolutamente nulla e completamente gratis.

No grazie, i miei clienti preferiscono il sito lento.
Torna in alto